Deliberazione della Giunta Regionale n. 2026 del 02/10/2000

LR 31/97, art. 5 comma 2 - criteri e modalità per la realizzazione della iniziativa rivolta alla concessione di contributi ad associazioni imprenditoriali enti bilaterali tra le parti sociali e OO.SS. per progetti sperimentali, che valorizzino le competenze di pensionati attraverso lo svolgimento di attività di tutoraggio finalizzata all'avviamento dei giovani al lavoro - importo L. 100.000.000.

(Deliberazione non soggetta a controllo - Art. 17, comma 32, Legge 15 maggio 1997, n. 127)

LA GIUNTA REGIONALE
omissis
DELIBERA

1. di approvare i criteri e le modalità per la realizzazione della iniziativa di cui all'art. 5, comma 2, della LR 20/5/1997, n. 31, rivolta alla concessione di contributi alle associazioni imprenditoriali, enti bilaterali fra le parti sociali ed organizzazioni sindacali per progetti sperimentali, che valorizzino le competenze di pensionati attraverso lo svolgimento di attività di tutoraggio finalizzata all'avviamento dei giovani al lavoro, contenuti nello schema di bando di accesso di cui all'allegato "A" che costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

2. di impegnare e liquidare alle Provincie le somme sotto elencate, suddivise nella seguente tabella di ripartizione:

Ripartizione fondi art. 5, comma 2 L.R. 31/97
Fonte di finanziamento: fondi regionali £. 100.000.000
Provincie Tassi di disoccupazione Tassi di Normalizzazione Rip. % Fondi
Ps 6,6 26,61 26,61 26.612.903
Mc 6,8 27,42 27,42 27.419.355
Ap 6,1 24,60 24,60 24.596.774
An 5,3 21,37 21,37 21.370.968
    100 100 100.000.000

3. la copertura finanziaria della spesa di cui sopra pari a L. 100 milioni è assicurata sul capitolo 3211109 del bilancio di previsione 2000;

4. di pubblicare per estratto, il presente atto, comprensivo dell'allegato "A" e il relativo allegato n. 1 e n. 2.

DOCUMENTO ISTRUTTORIO
Servizio Formazione Professionale e Problemi del Lavoro
Ufficio Lavoro, Orientamento, Osservatorio sul Mercato del Lavoro

A) NORMATIVA DI RIFERIMENTO

• Legge regionale 20/5/1997, n. 31 concernente "Interventi per sostenere e favorire nuova occupazione ed istituzione dell'osservatorio regionale sul mercato del lavoro";

• LR n°22 del 3/03/2000 di approvazione del bilancio di previsione relativamente all'anno 2000;

• DGR n° 60 del 01/08/2000; " Richiesta parere alla competente Commissione Consiliare sullo schema di deliberazione ad oggetto: Piano annuale delle Politiche attive del lavoro - anno 2000- Art. 3 , della legge n° 38/98, art. 19 L.R. 21/2000 e L.R. 16/90 - Individuazione degli interventi della L.R. 31/97"

• Visto il parere favorevole della terza Commissione Consiliare in data 21/09/2000.

B) MOTIVAZIONI

L'art.5 comma della L.R. 31/97 dispone che la Regione Marche concede contributi ad Associazioni imprenditoriali, enti bilaterali tra le parti sociali ed organizzazioni sindacali per pro etti sperimentali, che valorizzino le competenze di pensionati attraverso lo svolgimento di attività di tutoraggio finalizzata all'avviamento dei giovani al lavoro.

L'art.2 comma 2 ella L.R.31/97 prevede che gli interventi di bilancio e 1e relative procedure da effettuarsi nel 1998 sono individuati nell'allegato G della L.R. n°12 del 05.05.98 (legge finanziaria)sulla base di quanto previsto dalfart.5 comma 2 della L.R. 31/97 e dall'e legato riferito alfart. 5 comma 2 medesimo per il 2000 occorre deliberare i criteri le modalità per la concessione dei benefici.

L'allegato "A" che statuisce parte integrante del presente atto deliberativo individua i criteri e le modali applicative.

In particolare individua i soggetti beneficiari che sono tutte le Associazioni imprenditoriali, enti bilaterali tra le parti sociali e le organizzazioni sindacali aventi sede legale e/o operative nelle Marche; l'intervento regionale consiste nell'erogazione di un contributo forfetari una tantum di L.2.000.0000 per pensionato coinvolto nell'attività di tutoraggio e di L.1.000.000 per ogni progetto presentato per un massimo di 5 progetti finanziati li, verrà altresì concesso un contributo per le spese relative ai materiali ed attrezzature necessari per la realizzazione del progetto sperimentale nella misura del 50% de le spese sostenute, fino ad un massimo di L.500.000 per progetto. La procedura prevede la presentazione di progetti e la compilazione del modulo 1 allegato alla presente deliberazione e che costituisce anche' esso parte integrante della stessa. Le domande sono presentate a mezzo raccomandata A/R alle Province competenti per territorio dalle Associazioni imprenditoriali, enti bilaterali tra le parti sociali ed organizzazioni sindacali a partire dalla data di pubblicazione della presente delibera sul BUR della Regione Marche e entro e non oltre il giorno 11.11.2000 pena l'esclusione.

La ripartizione delle risorse per l'anno 2000, per gli interventi di cui all'art.5 comma 2 della legge 31 /97 è di lire 100.000.000 da imputare sul capitolo 3211109 del Bilancio 2000

C) PROPOSTA

Alla luce delle suesposte considerazioni, si propone la adozione della deliberazione avente ad oggetto: LR 31/97, art. 5, comma 2- Criteri e modalità per la realizzazione della iniziativa ritolta alla concessione di contributi ad Associazioni imprenditoriali ,enti bilaterali trai le parti sociali ed organizzazioni sindacali per progetti sperimentali che valorizzino le competenze di pensionati attraverso lo svolgimento di attività di tutoraggio finalizzata all'avviamento dei giovani al lavoro - Importo £ 100.000.000".

il Responsabile del Procedimento
(Dott. Maurizio Tomassini)

PARERE ED ATTESTAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO FORMAZIONE PROFESSIONALE PROBLEMI DEL LAVORO

Il sottoscritto, considerate le motivazioni espresse nell'atto, esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e sotto Il profilo di legittimità della presente deliberazione.

II presente atto non, è soggetto a controllo, ai sensi dell'art. 17, comma 32, della legge n. 127/1997.

II Dirigente del Servizio
(Dott. Marco Bellardi)

 

 

Allegato n. 1
pagina 1
pagina 2

Allegato n. 2