I Babilonesi vivevano in Mesopotania tra il Tigri e l’Eufrate dove oggi c’è l’Iraq, in case fatte di mattoni e argilla. Le loro terrazze erano abbellite dai giardini pensili. Le attività principali dei Babilonesi erano l’agricoltura, l’artigianato e il commercio.
Loro pregavano il Dio protettore di Babilonia di nome Marduk, poi c’era Anu - Enlil - Enki, dio di origine sumerica, Assur, creatore del cielo e della Terra che era anche Dio della guerra e gli spiriti del male.

Nella società babilonese i più potenti erano i re poi c’erano gli uomini liberi, dopo ancora i dipendenti (che lavoravano al servizio del re) e infine gli schiavi.Gli assiro babilonesi si vestivano con delle kandys (tuniche) che avevano lunghezze diverse, erano cucite e dotate di maniche, inoltre a seconda dell’importanza di chi lo indossava poteva essere di lino, seta, cotone, ricamate a colori vivaci e arricchite con frange.

I Babilonesi misuravano il tempo con la clessidra e la
meridiana che sembrano siano state inventate da loro. I loro anni erano composti da 354 giorni, le ore erano di 30 minuti e il giorno di 12 ore .

La loro scrittura era quella cuneiforme, cioè a forma di chiodini e di cunei.