banners/foto_informacitta_2.jpg

Informa città

Informa città

Comunicati Stampa

Trasferimento Banda Cittadina e Associazione Arbitri in altra sede

L'Amministrazione comunale esprime la propria sorpresa per l'atteggiamento che stanno assumendo la Banda cittadina e l'Associazione arbitri nella vicenda legata al loro trasferimento in altra sede in vista dei lavori di ristrutturazione del palazzo del Tribunale.

Con la Banda cittadina era stato dapprima concordato il trasferimento nella palazzina di via Politi, già ristrutturata ed insonorizzata con consistente impegno finanziario dal Comune proprio per venire incontro alle aspettative. Successivamente tale sede non è stata più ritenuta idonea dalla Banda, per cui si è provveduto ad individuare un'altra soluzione - temporanea con l'impegno del Comune a ricercarne un'altra in centro - concordata sempre con la Banda, stavolta all'interno del Circolo Cittadino che ha messo a disposizione due stanze, una per gli strumenti, l'altra per le prove. Ma anche in questi nuovi locali la Banda non intende trasferirsi.

Simile il discorso per l'Associazione Arbitri con la quale era stato in precedenza concordato un intero appartamento da 180 mq. più soffitta ad un affitto mensile di appena €.162,90 nella palazzina di via Politi. In considerazione dell'ampio spazio messo a disposizione, ed a seguito dell'insorgere di nuove emergenze delle associazioni, la nuova Amministrazione comunale ha chiesto all'Associazione Arbitri di avere a disposizione una stanza per altre associazioni cittadine senza sede, ricevendo un assoluto diniego e il mancato trasferimento dagli attuali locali.

Dal momento che tali atteggiamenti sembrano rispondere più a prese di posizioni pregiudizievoli piuttosto che a reali e sostanziali problematiche logistiche, l'Amministrazione comunale ribadisce che entro il 31 dicembre - meglio se prima di Natale - i locali del palazzo del Tribunale dovranno essere liberati e sollecita le associazioni ad un atteggiamento più costruttivo e collaborativo.

Leonardo Animali
Assessore alla Cultura

Fabiano Belcecchi
Sindaco di Jesi

Jesi, 13 dicembre 2002

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità