banners/foto_informacitta_2.jpg

Informa città

Informa città

Comunicati Stampa

Il Comune sperimenta il telelavoro

Tra i primi casi nella nostra regione, il Comune di Jesi sta sperimentando il telelavoro, opportunità prevista nel nuovo contratto attraverso la quale un dipendente presta la propria attività dall'abitazione o da qualsiasi altra residenza privata. Ad avvalersi di questa facoltà è una dipendente dell'Ufficio Personale la quale da casa, attraverso un computer e il collegamento ad Internet, è in grado non solo di svolgere le mansioni richieste, ma ha la possibilità di collegarsi all'intera rete informatica comunale, avendo così in tutto e per tutto i medesimi accessi di quando stava in Comune.

L'opportunità di avvalersi del telelavoro era stata sollecitata dalla dipendente che aveva manifestato all'Amministrazione comunale la propria disponibilità, qualora la sua richiesta fosse stata accolta, a non avvalersi della aspettativa per maternità. L'Amministrazione comunale ha ritenuto valida la proposta, dal momento che l'assenza di tale dipendente avrebbe comportato la necessità di una sostituzione, con maggiori spese e sicuramente una minore qualità delle prestazioni professionali. Alla dipendente in questione è stato assegnato il compito di effettuare un lavoro per il quale non è comunque indispensabile la presenza fisica in ufficio.

Applicare il telelavoro è stato possibile grazie al nuovo sistema informatico deciso dall'Amministrazione comunale su proposta della direzione generale, con l'ausilio tecnico di una figura professionale altamente specializzata. Tale sistema da un lato ha ottimizzato l'attività degli uffici consentendo la gestione di gran parte della attività mediante procedure informatiche, dall'altro si avvale di una tecnologia altamente innovativa che consente di fornire ai dipendenti le stesse funzionalità indipendentemente dalla loro locazione geografica.

Fosco Brunetti
Assessore al personale

Jesi, 23 gennaio 2002

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità