banners/foto_informacitta_2.jpg

Informa città

Informa città

Comunicati Stampa

Un tavolo provinciale sui Teatri

Ringrazio l'assessore provinciale alla Cultura Massimo Pacetti e l'assessore alla Cultura di Fabriano Paolo Paladini per la volontà di dar seguito, ciascuno per il proprio ruolo, alla proposta di aprire un tavolo di confronto sui teatri della nostra provincia che ho lanciato nei giorni scorsi. E' questa una sensibilità che ho già avuto modo di avvertire nei frequenti contatti con gli amministratori del Comune di Ancona, il cui sindaco Fabio Sturani sarà tra l'altro ospite del Pergolesi venerdì prossimo per la prima del Barbiere di Siviglia.

Da parte di tutti vi è la consapevolezza che, se si vuole scongiurare il pericolo di un futuro cannibalismo tra i teatri, bisogna avviare un discorso di sinergie comuni che coinvolga i vari enti locali. La nostra è una provincia di circa 400 mila abitanti dove, oltre al Pergolesi, alle Muse, al Gentile, sono presenti anche teatri più piccoli riaperti più o meno recentemente come San Marcello, Maiolati, Montecarotto, Monte San Vito, Chiaravalle, Montemarciano, Arcevia. La presenza di spazi importanti impone in tempi brevi una progettualità di area vasta per evitare che fra qualche anno ci ritroviamo con contenitori culturali preziosi, ma impossibilitati a reggere i costi della qualità teatrale. Per questo ribadisco che è necessario un ruolo forte della Provincia, quale sede preposta per aprire una riflessione comune tra i vari enti locali e costruire assieme un progetto per il teatro a scala provinciale. Se, come sono certo, tutti siamo su questa lunghezza d'onda, gli scenari che si potranno aprire avranno benefici effetti su tutti.

Leonardo Animali
Assessore alla Cultura

Jesi, 8 ottobre 2002

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità