banners/foto_informacitta_2.jpg

Informa città

Informa città

Comunicati Stampa

Controlli sulla raccolta differenziata

L'Amministrazione comunale informa che è stata data disposizione ai vigili urbani di intensificare i controlli, con servizi mirati e costanti, per il corretto utilizzo da parte dei cittadini delle campane per la raccolta differenziata dei rifiuti. In alcune zone della città persiste infatti l'abitudine di lasciare carta, cartone, plastica e vetro fuori degli appositi contenitori creando situazioni di degrado e problemi di igiene che non possono essere tollerati. Al riguardo si ricorda che è in vigore un'ordinanza sindacale con la quale è fatto obbligo di conferire il materiale riciclabile nelle apposite campane. Nella medesima ordinanza è fatto esplicito divieto di lasciare tale materiale fuori dai contenitori, pena sanzioni variabili dai 25,82 € (£.50.000) ai 154,94 € (£.300.000). Si ricorda inoltre che, qualora i contenitori delle campane vicini alla propria abitazione dovessero risultare pieni, è fatto obbligo di utilizzarne altri presenti nel territorio comunale.

A tal fine l'ufficio di igiene urbana sottolinea che la raccolta dei rifiuti riciclabili avviene periodicamente ed in maniera tale da garantirne il corretto utilizzo da parte dell'utenza. Ad ogni modo si sta già predisponendo un potenziamento del servizio che consentirà di risolvere anche i punti di criticità che si verificano in determinati eccezionali circostanze (come quelle delle festività appena trascorse). E' importante comunque sottolineare che nelle campane per la raccolta della carta non va gettato il cartone - più ingombrante - per il quale, invece, sono posizionati appositi contenitori.

La raccolta differenziata, oltre ad un valore sociale ed ambientale notevole, consente di ottenere anche un vantaggio in termini economici a beneficio dei cittadini: con i livelli raggiunti in questi anni, infatti, Jesi non si vede applicato dalla Regione alcun "disincentivo" previsto dalla legge per quei Comuni che non raggiungono determinati obiettivi in materia di riciclo. E con disincentivo si intende il più delle volte particolari sanzioni che, laddove applicate, inevitabilmente ricadono nelle tasche dei contribuenti, dal momento che la spesa sui rifiuti prodotti viene totalmente coperta con la tassa sui rifiuti solidi urbani. La vendita dei prodotti avviati al riciclo (carta, vetro e plastica) consente tra l'altro al Comune di ammortizzare le spese del servizio di raccolta differenziata che, diversamente, sarebbero maggiore rispetto a quello dei rifiuti tradizionali. Proprio per questo si rinnova l'appello ai cittadini affinché utilizzino in maniera corretta le campane che l'Amministrazione comunale ha posizionato nel territorio. Nell'ultimo numero di "Jesi Oggi", arrivato nei giorni scorsi nelle case dei cittadini, è allegato un depliant informativo nel quale sono indicate tutte le stazioni ecologiche presenti nel territorio comunale.

Marco Polita
Sindaco di Jesi

Jesi, 7 gennaio 2002

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità