banners/foto_informacitta_2.jpg

Informa città

Informa città

Comunicati Stampa

Un incontro sullo sviluppo di Jesi

Organizzato dall'Assessorato allo Sviluppo economico
Un momento dell'incontro
Un momento dell'incontro

Fare il punto sulla situazione produttiva ed occupazionale del 2009, provare a decifrare il possibile scenario del 2010, costruire una metodologia di confronto sui temi del lavoro attraverso uno strumento condiviso e compartecipato. Questi gli obiettivi dell'incontro promosso dall'assessorato allo sviluppo economico e progetti speciali giovedì scorso a cui hanno partecipato l'assessore regionale all'industria Fabio Badiali, l'assessore provinciale al lavoro Maurizio Quercetti, il sindaco Fabiano Belcecchi, la Camera di Commercio, le organizzazioni sindacali, Cna e Cgia, la Confcommercio, il mondo del credito nonché il prof. Diego Piacentino del nuovo Dipartimento di Economia aperto a Jesi dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Macerata. Adesione anche dalla Confindustria che aveva già avuto modo di condividere l'opportunità di un tavolo comune per intercettare le trairettorie di sviluppo in città e nel suo territorio.
L'assessore Daniele Olivi ha illustrato i dati raccolti da Camera di Commercio e Centro per l'impiego che descrivono una sostanziale tenuta delle imprese registrate a Jesi (3915 al 30 settembre 2009, contro le 3907 del 2008 e le 3932 del 2007), un numero di disoccupati pari a 3090 al 31 dicembre 2009, contro i 2591 del 2008, una mobilità che interessa 261 unità contro le 175 dell'anno prima, 3881 nuove assunzioni (erano state 5393 nel 2008) e 4336 cessazioni di rapporto di lavoro, contro le 5807 del 2008. Dati non completi, per quanto riguarda l'occupazione, dal momento che si tratta solo di quelli comunicati dalle imprese e dunque limitati solo a questa tipologia di attività produttiva.
Nel corso dell'incontro è emersa l'opportunità di una costante integrazione dei dati tra quelli della Camera di Commercio, dell'Inps e del Centro per l'impiego al fine di avere un quadro il più possibile preciso su cui confrontarsi, integrandolo con i dati della Vallesina della provincia e della regione per una analisi più puntuale. Di qui l'impegno di costruire report trimestrali su cui riunire di volta in volta il tavolo per provare a fare squadra e definire le strategie per il territorio, tenendo come punto di riferimento il Piano strategico per lo sviluppo economico e sostenibile sottoscritto da tutti i soggetti dove vengono individuati indirizzi precisi su cui muoversi.
Nel corso dell'incontro è stato comunicato che Comune di Jesi e Provincia di Ancona si impegneranno a condurre insieme uno studio sull'accesso al credito a Jesi e in Vallesina per aziende e famiglie, mentre è stato annunciato che il Dipartimento di Economia supporterà il Comune per un monitoraggio puntuale sul Piano strategico, la migliore lettura dei dati occupazionali e la definizione delle traiettorie di sviluppo.
Nel corso degli interventi, tutti i soggetti hanno espresso apprezzamento sul fatto di lavorare in gruppo nel rispetto delle singole soggettività.
L'iniziativa si inquadra nell'ambito di un percorso partecipato tra istituzioni, mondo produttivo ed occupazionale avviato già dal 2008 con l'obiettivo di fare sistema. Un tavolo permanente che ha prodotto il manifesto del Piano Strategico e i progetti che con lo stesso sono stati avviati.

L'Amministrazione comunale

Jesi, 23 gennaio 2010

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità