banners/foto_vivere_citta_1.jpg

Vivere in città

Vivere in città

Vivere la Città

Musica Præcentio

Flores musices: Musica e Architettura - XXIV edizione

- 07 febbraio 2016 - 27 marzo 2016 - 18 giugno 2016 - 19 giugno 2016 


Chiesa di San Giovanni Battista


Musica Præcentio
Musica Præcentio

«Il giusto dice: non dovrebbe essere così, è contro Dio» (D. Bonhoeffer, "La fragilità del Bene. Scritti inediti", 8 giugno 1943)
Progredior usque Deum: proponiamo ancora una citazione dagli inediti del teologo luterano Bonhoeffer (ucciso il 9 aprile 1945 nel campo di concentramento di Flossenbürg per ordine diretto di Hitler), per progredire - come dice Bonhoeffer - fino a Dio e custodire quella "fragilità del Bene", che è testimonianza della nostra forza e della misericordia divina, mai "indifferente" alla storia dell’umanità intera. Questa proposta di ascolto ha un riferimento che ci porta a levare il capo verso l’alto e a investire in nuovi contenuti culturali: il DIALOGO con altre culture, per abitare insieme la Terra, caratterizzato da una curiositas mai sazia nel prendersi cura di se stessi e dell’alterità . Ancora un anno "ad artem" con la luce del Cristo che illumina tutti, «la luce vera, che illumina ogni uomo» (Gv 1, 9), e, per non perdere lo status di viandante, di dantesca memoria, (restare vivi in
mezzo ai "fantasmi" di un mondo "interrotto"), vogliamo operare per la collettività e per l’interesse volto al bene generale anche in una società in rapida e profonda trasformazione.
Festa del Sangue Giusto: crediamo nell’interazione e nel superamento degli opposti in natura e nella società contemporanea a favore di un dialogo fecondo che dia luogo a un incontro tra civiltà diverse, con obiettività e senza pregiudizi.Vogliamo costruire "ponti di luce" per dialogare: una forma di "Providentia" per guardare avanti, per vedere
lontano durante tutto quest'Anno della Misericordia (8 dicembre 2015-20 novembre 2016).
La riscoperta del repertorio strumentale e vocale ortodosso, dedicato alla Madonna, la Madre di Misericordia per eccellenza, sarà messo in relazione col Canto gregoriano, riconosciuto dalla Costituzione conciliare "Sacrosanctum Concilium" come «canto proprio della liturgia romana» (n. 116). "Misericors" significa avere pietà della "miseria" propria e altrui: ecco la ragione della presenza del brano conclusivo "Sangue Giusto" nel nostro programma; esso non vuole essere denuncia sociale ma strumento di riflessione continua, con una retorica "sostanziale" non fondata sull’apparenza, per interrogarci sulla "storia dei vivi".
Per la Solennità della Pasqua ci apprestiamo a pensare "ad alterum", agli altri, con un ascolto che riunisca la grande Tradizione Anglicana con quella Cattolica, qui rappresentata con l’immancabile Sequenza "Victimæ Paschali Laudes". "Anastasis" (Risurrezione) vuole farci "sognare da svegli", per cogliere la verità più autentica del messaggio del Cristo e compiere un cammino non tangenziale, non indifferente rispetto alla "cultura dello scarto" oggi di moda.
Segue la Festività dedicata alla Natività di San Giovanni Battista, Patrono della nostra Chiesa. A questa ricorrenza, quest'anno il 18 e il 19 giugno, coincide la nostra adesione alla "Festa della Musica Europea", collaborazione proposta dall'Assessorato alla Cultura, nata il 21 giugno del 1982, ideata dal Ministero della Cultura francese, cui la nostra Città d’arte aderisce.
Sabato 18, il palinsesto sarà incentrato sulla Custodia del Creazione e su un’Ecumene per il Creato: vogliamo impegnarci con altre Fedi e Culture nella costruzione di una  convivenza giusta, in una condizione comune umana e corresponsabile, operando attraverso il dialogo anche con il Patriarca Ecumenico Bartolomeo, che Papa Francesco ricorda nella Lettera Enciclica "Laudato si’". Il brano "Energeia" vuole invitare l’ascoltatore a questo tipo di condivisione e ad avere il coraggio d'innovare il nostro vissuto quotidiano con la forza del passato.
Domenica 19 il programma proporrà un repertorio strettamente collegato alla Festa del nostro Patrono.
Il brano intitolato "RHM" desidera sottolineare l'invito a "tenere insieme le radici e le ali": l'ebraico "Rhm", "raḥamim", significa misericordia, come l'amore materno che perdona, simile anche alla compassione.
Papa Francesco, durante l’udienza generale interreligiosa, tenutasi in Piazza San Pietro il 28 ottobre 2015, si esprimeva così: «Si tratta di alzare lo sguardo per andare oltre. Possiamo camminare insieme prendendoci cura gli uni degli altri e del creato. Tutti i credenti di ogni religione. Insieme possiamo lodare il Creatore per averci donato il giardino del mondo da coltivare e custodire come un bene comune».
Sorretti da questo "amor novi", procediamo ancora con una riflessione: «Non ci spegneremo, forse semplicemente ci trasformeremo in musica». (J.K. Stefánsson, "Il cuore dell’uomo", 2014)
M° Martelli dott.ssa Mariella

Domenica 7 febbraio 2016, ore 11,00

In sanguine Tuo...

in collaborazione con
"Venerabile Confraternita del Sangue Giusto" - Jesi
Associazione Culturale Alfainein "L'arte di inventare" - Torino

Coro "Cardinal Petrucci" – Jesi
M. Martelli, organo solista e direzione

A. von Arakcheyev (1769 - 1834)
"Invocation" (1825)

P. Ciajkovskij (1840 - 1893)
"Russisches Lied"
"In der Kirche"
"Morgengebet"
"Romance"
(da "Album für Jugend", op. 39, 1878)

A. Glazunov (1865 - 1936)
"In modo religioso" op. 38 (1872)

J. Nowialis (1869 - 1934)
"Prière"
(da "Les Maitres contemporains de l’orgue", Parigi, 1914)


Canto gregoriano
Hymnus “Ave Maris Stella” (IX sec.)
Antiphona “Salve Regina”

A. Šeremetev (1859 - 1931)
"Nine sili nebesnia"

M. Martelli (1967)
Sangue Giusto (Giaculatoria di Risurrezione)
(per coro, glockenspiel e organo, testo di Oreste Mendolìa Gallino)


 

Domenica 27 marzo 2016, ore 11,00

 

Victimæ Paschali Laudes
in collaborazione con
Biblioteca Diocesana "P.M. Petrucci" - Jesi
"Centro Culturale I Care" - Jesi

F. Landi, violino
Coro "Cardinal Petrucci" - Jesi
M. Martelli, b.c. organo solista e direzione

da "Court Ayres", Londra, 1655:
J. Carwarden (1615 – 1670?)
Suite in Sib
W. Childe (1606/7 – 1697)
Suite in Sol
R. Cobb (1603 – 1643)
Suite in Do
G. Hudson (? – 1672)
Suite in Fa
V. Oldis (1620 – 1685)
Suite in Fa
C. Simpson (1605 – 1669)
Suite in sol
S. Taylor (1624 – 1678)
Suite in Fa

M. Martelli (1967)
"Anastasis" (2016)
(per organo storico italiano e percussioni Orff, prima esecuzione assoluta)


Canto gregoriano
Sequenza "Victimæ Paschali Laudes"

T. Tallis (1505 - 1585)
Psalm 67, 1-2, "God grant with Grace" (1567)

H. Purcell (1659 - 1695)
"Alleluja"
"In Gods Word Will I Rejoice"

Th. Ravenscroft (1582-1633)
"O come and let us now reyoice"
(da "The Whole Booke of Psalmes", Londra, 1621)
"The Great Bells of Oesney"
(da "Deuteromelia", Londra, 1609)


 

Sabato 18 giugno 2016, ore 18,00

 

Inter natos mulierum
in collaborazione con
"Laboratorio Marchigiano Musica Contemporanea" - Jesi

Festa della Musica Europea 2016
Coro "Cardinal Petrucci" – Jesi ✤
M. Martelli
, organo solista ✦ e direzione

Anonimo tedesco (1450-1460)
"O florens rosa" - "Die suß nachtigall"
(da "Buxheimer Orgelbuch", Bayerische Staatsbibliothek, Monaco di Baviera)

F. Tregian (1574 - 1619)
"Heaven and Earth"
(da "Fitzwilliam Virginal Book", Fitzwilliam Museum, Cambridge)

S. Aguilera de Heredia (1565 - 1627)
"Tiento de 8° Tono por D la sol re"
(da "Huerto ameno de varias flores de musica", Biblioteca Nacional , Madrid, 1709)

J.-N. Lemmens (1823 - 1881)
"Prière"
(da Grand Fantaisie pour orgue "L’Orage", 1866, Bruxelles)

J. Parisot (1861 - 1923)
"Mélodie orientale – Synagogue de Damas 1701"
(da "Les Maitres contemporains de l’orgue", Parigi, 1914)

W. Middelschulte (1863 - 1943)
"Méditation sur le choral Tout passe ici bas"
(da "Les Maitres contemporains de l’orgue", Chicago-Parigi, 1914)

M. Martelli (1967)
"Energeia"
(per organo storico italiano e percussioni Orff, prima esecuzione assoluta)

Anonimo francese (XII sec.)
Antiphona "Salve Mater Misericordiæ"

Ch. d’Ambleville (?-1637)
"Agnus Dei"
(da "Messe des Jésuites á Pekin", Lione, 1636)

Canto gregoriano
Communio "Florete flores"
Antiphona "Ave Regina Cælorum" (XII sec.)


Domenica 19 giugno 2016, ore 11,00

Ut queant laxis
in collaborazione con
"Laboratorio Marchigiano Musica Contemporanea" - Jesi
Festa della Musica Europea 2016
Coro "Cardinal Petrucci" – Jesi ✤
M. Martelli, organo solista e direzione

A. Raison (1640 - 1719)
"La Paix tant desirée"
(da "Second Livre d’orgue", Parigi, 1714)

L.-A. de Dornel (1685 - 1765)
"Le St. Jean de Paris. Musette"
(da "Livre d’orgue", Parigi, 1756)

M. Corrette (1707 - 1795)
"Offertoire VIII. La Saint Jean"
(da "XII Offertoires pour l’orgue", Parigi, 1766)

J.-J. Beauvarlet-Charpentier (1734 - 1794)
"Hymne pour le jour de S. Jean"
(da "Journal d’orgue" n° 12, Parigi, 1785)

M. Martelli (1967)
"RHM"
(per organo storico italiano e percussioni Orff, prima esecuzione assoluta)


Canto gregoriano
Hymnus "Ut queant laxis"
Hymnus "Inter natos mulierum"

C. Cui (1895-1918)
"Ave Maria" op. 34
(Parigi, 1886)

C. Bordes (1863 - 1909)
"O Vierge Marie"
(da "Archive de la tradition basque", Parigi, 1890)


Ingresso: libero

  • Per informazioni:
    • Organizzazione: Biblioteca Diocesana "P.M. Petrucci",Parrocchia San Giovanni Battista,Associazione Coro "Cardinal Petrucci", Laboratorio Marchigiano Musica Contemporanea con il patrocinio del Comune di Jesi
XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità