banners/foto_informacitta_2.jpg

Informa città

Informa città

Eventi

Le icone del Museo Diocesano

Inaugurazione della nuova sezione

- 11 marzo 2018 

Orario: 16:45

Museo Diocesano


Le icone del Museo Diocesano
Le icone del Museo Diocesano

Sarà inaugurata la nuova sezione del Museo Diocesano con quasi quaranta icone donate da don Vittorio Magnanelli, che racconterà come è nata la sua collezione.

Lo staff del Museo illustrerà l’allestimento e accompagnerà i presenti con una visita guidata all’interno di questa sezione.

L'appuntamento è alle ore 16.45, quando il Vescovo di Jesi, don Gerardo Rocconi, aprirà l’incontro di presentazione, impreziosito dall’intervento di suor Patrizia Pasquini sulla tecnica di realizzazione delle icone.

Suor Patrizia è un’iconografa, ovvero realizza icone, appartiene alla Congregazione delle Adoratrici del Sangue di Cristo e vive a Castelplanio nel Centro di Spiritualità “Sul Monte”, molto attivo nel territorio con corsi e incontri aperti a tutti per la formazione alla vita spirituale.

Suor Patrizia testimonia come oggi l’iconografia possa essere praticata da chiunque voglia intraprendere un lavoro artigianale paziente e minuzioso a seguito di un percorso spirituale, non necessariamente legato a una scelta di vita consacrata.

Originariamente gli iconografi orientali erano soprattutto monaci e seguivano modelli prestabiliti, la cui provenienza è ritenuta ultraterrena, rivelatrice di messaggi teologici. I materiali utilizzati erano minerali, vegetali e organici, ognuno caratterizzante una precisa fase della lavorazione, per richiamare la partecipazione del cosmo intero nella composizione di un oggetto che è qualcosa di più di un’opera d’arte.

Lo scorso 4 febbraio, in occasione della Giornata per la Vita, il Museo Diocesano ha svelato in anteprima quattro icone sulla Madre di Dio. Le altre icone della collezione riguardano Gesù Cristo e Dio, la vita della Vergine, le festività del Calendario ortodosso, i Santi, il Profeta Elia.

La nuova sezione entra a far parte dell’allestimento permanente e sarà sempre visitabile in orario d’apertura del Museo.


Ingresso: gratuito

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità