Gli Uffici

Circolare per regolamentare l'accesso delle imprese ai cimiteri comunali

I lavori potranno essere eseguiti solo dandone preventiva comunicazione

Visto l'art. 48 del vigente regolamento di Polizia Mortuaria che disciplina l'accesso delle imprese nei cimiteri per l'esecuzione di lavori riguardanti le tombe;

Rilevata la necessità di richiamare le imprese al rispetto di quanto previsto nel suddetto articolo 48 ai fini di una maggiore sicurezza e funzionalità del servizio;

SI DISPONE

Che con decorrenza immediata qualsiasi impresa che debba ritirare o collocare lapidi per l'apposizione di epigrafi, o che debba effettuare lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, di restauro, o altri interventi su qualsiasi tipo di tomba, dovrà darne preventiva comunicazione agli uffici cimiteriali , compilando apposito modulo da ritirarsi presso gli stessi uffici o da scaricare nel sito del Comune (www.comune.jesi.an.it);

Gli interventi di cui sopra potranno essere effettuati esclusivamente nei giorni feriali dalle ore 7,30 alle ore 12,30.

Nel periodo dal 28 ottobre al 4 novembre le imprese non potranno eseguire all'interno dei cimiteri lavori di alcun genere.

Le imprese nell'effettuare i lavori all'interno dei cimiteri dovranno utilizzare esclusivamente attrezzature di loro proprietà e attenersi alle vigenti norme sulla sicurezza e in materia antinfortunistica.

E' fatto divieto alle imprese di entrare nei cimiteri con furgoni o altri automezzi, ma dovranno utilizzare solo appositi carrelli a norma, solo in casi di effettiva urgenza e necessità potrà derogarsi a tale disposizione , previa autorizzazione motivata e scritta da parte dell'ufficio cimiteriale.

Il personale dell'impresa deve recare con se nell'esecuzione dei lavori il modulo di autorizzazione ed esibirlo, su richiesta del personale di custodia della ditta affidataria del servizio da parte del Comune.

Le imprese non possono , in assenza dei propri addetti , abbandonare lapidi a terra , su scalinate, percorsi , o appoggiarle in altre tombe o monumenti. Le lapidi e qualsiasi altro arredo, o manufatto che deve essere ristrutturato, pulito o comunque lavorato, deve essere portato , a cura della impresa presso la propria sede o presso apposito locale messo a disposizione dal Comune , previa comunicazione al personale che effettua servizio di custodia che è autorizzato ad aprire e chiudere i locali di ricovero del materiale. Il Comune , e la ditta appaltatrice non rispondono di eventuali danni o furti di detto materiale nel periodo di ricovero degli stessi.

Il personale dell'ufficio cimiteriale comunicherà al responsabile della ditta appaltatrice , fornendo copia dell'autorizzazione rilasciata, le imprese che sono autorizzate ad effettuare i lavori.

Il personale di custodia della ditta appaltatrice è tenuto a controllare che le imprese nell'effettuare i lavori non rechino danni ad altre tombe e rispettino le norme di sicurezza nei confronti di terzi , ivi compresi gli addetti della ditta appaltatrice.

Jesi, li 29.03.2010

Il Responsabile Servizi Demografici e Cimiteriali
Dott.ssa Paola Sabbatini

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità