Escusioni in una giornata

Grazie alla sua posizione centrale, Jesi è un luogo di soggiorno ideale dal quale si possono facilmente raggiungere altre città d’arte e di storia, zone naturalistiche e stazioni balneari nell’intera Regione Marche e nelle Regioni vicine dell’Emilia Romagna e dell’Umbria.

 

Verso Nord
Urbino,
città iscritta dal 1998 sulla lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Il Palazzo Ducale ospita la Galleria Nazionale delle Marche e custodisce capolavori d’arte tra i quali opere di Raffaello (nato a Urbino nel 1483), Piero della Francesca, Tiziano, Paolo Uccello, ecc.
Pesaro, la città di Rossini, nonché città d'arte e di storia e gradevole centro balneare.
La fortezza di San Leo dove morì il conte Cagliostro, alchimista, esoterista e avventuriero italiano conosciuto in tutta l’Europa del XVIII sec. e la grandiosa rocca di Gradara resa famosa dalla storia d’amore di Paolo e Francesca narrata da Dante nel V canto dell’”Inferno”.
La Repubblica di San Marino, e Rimini, la più famosa stazione balneare dell’Adriatico, nonché città natale del regista Federico Fellini.

Verso Ovest
Si approda in Umbria:
Assisi,
la città di San Francesco con l’imponente basilica e il celeberrimo ciclo di affreschi di Giotto sulla vita di San Francesco.
Perugia, il capoluogo della Regione Umbria nonché gran centro universitario. Vero museo all’aperto, la città offre ai visitatori numerose testimonianze della sua ricca storia.

Gubbio - oltre alla vicenda di San Francesco con il lupo la città è famosa anche  per la produzione di ceramica.

Nelle Marche, in una suggestiva posizione al centro della zona montana della provincia di Macerata, si trova l’antica città ducale di Camerino. Nel ‘400 la città diede i natali alla scuola pittorica camerte considerata da alcuni storici una delle più importanti del Rinascimento italiano.

Verso sud
Da scoprire due città d’arte con uno straordinario patrimonio storico e culturale:
Fermo, uno dei centri più fiorenti nelle Marche dell’epoca romana e medievale.
Ascoli Piceno – Caratterizzato dal caldo colore del travertino, il centro storico presenta ancora alcune tracce della città romana  spesso inglobate in edifici medievali. E’ però l’architettura romanica a definire il carattere di Ascoli Piceno, ricca di chiese, antiche case e possenti torri gentilizie.

 

Aree naturalistiche di gran interesse come il Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

 

Il litorale adriatico, con le lunghe spiagge di sabbia, da Porto Recanati a San Benedetto del Tronto, centro della “Riviera delle Palme”.

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità