[^] Delibera sul biodigestore fondata e praticabile | Comune di Jesi

Delibera sul biodigestore fondata e praticabile

Si trasmette in allegato la risposta fornita dal Comune di Jesi alle osservazioni trasmesse dall’Ata in merito alla delibera del Consiglio Comunale dell’agosto 2019 relativa all’ipotesi di realizzazione di un biodigestore.
Va ricordato che l’Ata ha voluto approfondire in maniera dettagliata la delibera in questione, anche con un confronto articolato con l’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) e l’Agcm (Autorità garante della concorrenza).
Dalla verifica è emersa in maniera chiara - come confermato anche dal direttore dell’Ata - la corretta procedura adottata dal Comune di Jesi che è risultata fondata e praticabile.
Vi è un solo punto, per altro non vincolante, dove l’Autorità per la concorrenza si esprime, vale a dire sul vincolo che l’impianto tratti i rifiuti di tutti i Comuni dell’Ambito, ritenendo che questo sia lesivo della concorrenza.
“È un atto, quello del Consiglio comunale - ha sottolineato Massimo Bacci - di cui vado particolarmente orgoglioso come sindaco perché è giunto a conclusione di un percorso dove credo la politica abbia dato il meglio di sé in termini di serietà, responsabilità e partecipazione. Ora attendiamo che l’Ata si pronunci sulla delibera, per non perdere ulteriore tempo”.

Comune di Jesi

Jesi, 19 febbraio 2020

Delibera sul biodigestore fondata e praticabile

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy