[^] Martiri della libertà, i presunti paladini per tornaconto | Comune di Jesi

Martiri della libertà, i presunti paladini per tornaconto

Davvero bizzarro il capogruppo del Pd che si spaccia per un paladino dei genitori della Martiri della Libertà. Era capogruppo anche dal 2007 al 2012 quando il Pd guidava la città ed era già in vigore da quattro anni la legge che obbligava i Comuni a compiere i controlli di vulnerabilità sismica alle scuole. Allora si è ben guardato di pensare a bambini e genitori, visto che di controlli non ne è stato fatto neanche mezzo.
A differenza di allora, questa Amministrazione ha posto la scuola al centro del proprio agire politico ed ha effettuato interventi in quasi tutti i plessi scolastici della città per oltre 10 milioni di euro tra interventi antisismici, di manutenzione straordinaria, di risanamento conservativo, di efficientamento energetico. Ed altri lavori sono prossimi a partire.
Sulla Martiri della Libertà l’agire dell’Amministrazione è stato pienamente lineare e corretto. Ha effettuato l’analisi di vulnerabilità sismica, ha visto che la scuola non era idonea e dunque da un lato ha trovato una soluzione per gli alunni, dall’altro ha individuato le risorse per effettuare l’intervento. Ha proceduto alla progettazione, alla gara d’appalto e all’assegnazione dei lavori che sono stati affidai ad una ditta che, in base alla legge, aveva presentato l’offerta migliore ed aveva tutti i titoli necessari. Tale ditta - ed è il primo caso che si è presentato al Comune tra tutti gli appalti pubblici espletati in questi anni - si è poi dimostrata non in grado di portare avanti l’opera. Ma non può essere questa una responsabilità addebitabile al Comune che, anzi, si è già attivato per tutelare l’interesse pubblico e garantire il completamento dei lavori. Sono passaggi legali particolari, che richiedono purtroppo tempo per una burocrazia asfissiante.
Ad ogni modo, dopo l’incontro di oggi tra l’assessore Renzi ed il dirigente scolastico di riferimento, incontreremo mercoledì i genitori e chiariremo la situazione. E spiegheremo, dati alla mano, che strumentalizzare le famiglie per tornaconto politico, sapendo bene come stanno le cose, è davvero un’operazione di basso livello.
Comune di Jesi
Jesi, 2 marzo 2020

Martiri della libertà, i presunti paladini per tornaconto

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy