[^] Rettifica del bando Realizzazione Ecodistretto Rurale: selezione pubblica per il conferimento di un incarico di co.co.co. | Comune di Jesi

Rettifica del bando Realizzazione Ecodistretto Rurale: selezione pubblica per il conferimento di un incarico di co.co.co.

Rettifica

Per mero errore di scritturazione, è stato inserito all'art. 4 del bando in oggetto il punto 2) del comma 3, riferito al possesso della iscrizione all'Albo degli Agronomi. Tale punto pertanto va cassato, al fine di rendere coerente il medesimo art. 4 col precedente art. 3 e col l'allegato modello di domanda. Conseguentemente l'articolo in questione va corretto e riformulato nel modo che segue:

ART.4 – Presentazione e compilazione delle domande
Per partecipare alla selezione i soggetti interessati dovranno far pervenire la propria istanza al Comune di Jesi, Piazza Indipendenza n. 1, entro e non oltre il termine perentorio del giorno 9 aprile 2010. Per la consegna sono ammesse tutte le forme, compresa la consegna a mano anche tramite corriere, fermo restando che l’invio della medesima domanda di partecipazione è a totale ed esclusivo rischio del mittente; restando esclusa qualsivoglia responsabilità della amministrazione comunale, ove per disguidi postali o di altra natura, ovvero, per qualsiasi altro motivo, il plico non pervenga entro il termine perentorio di scadenza all’indirizzo di destinazione. Non saranno in alcun caso presi in considerazione le domande pervenuti oltre il suddetto termine perentorio di scadenza, anche indipendentemente dalla volontà del concorrente ed anche se spediti prima del termine medesimo; ciò vale anche per i plichi inviati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, a nulla valendo la data di spedizione risultante dal timbro postale della agenzia accettante. Tali plichi non verranno aperti e verranno considerati come non consegnati.
Sull’esterno della busta, dovrà essere apposta la seguente dicitura: “Domanda di partecipazione alla selezione pubblica per l'affidamento di un contratto di co.co.co finalizzato alla realizzazione di un Ecodistretto Rurale nel Comune di Jesi.” e dovrà essere indicato in maniera chiara e precisa il mittente, con l'indirizzo ed eventuali recapiti telefonici

Nella domanda il candidato dovrà indicare i propri dati personali (Cognome e nome, luogo e data di nascita, residenza, domicilio o recapito presso il quale si chiede di indirizzare le comunicazioni) ed inoltre dichiarare, sotto la propria responsabilità, ai sensi degli artt. 46, 47 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m. e i., quanto segue:
1.il possesso del titolo di laurea richiesto per l’ammissione al concorso, l’anno e l’Ateneo presso il quale è stato conseguito ed il punteggio riportato; qualora il titolo di studio sia conseguito all'estero dovranno essere indicati gli estremi del provvedimento che ne attesti l'equipollenza ad un titolo di studio rilasciato da Istituti italiani
2.di essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno degli stati membri della Unione Europea;
3.di essere nel pieno possesso dei diritti politici e civili
4.di non avere riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;
5.di non essere a conoscenza dell'esistenza di procedimenti penali a proprio carico;
6.di avere conoscenza ed esperienza circa la redazione e la realizzazione di piani economici di sviluppo territoriale nei settori della produzione agroalimentare e dell'allevamento
7.di avere conoscenza ed esperienza nello sviluppo di filiere agro-alimentari e zootecniche OGM-free, convenzionali e biologiche;
8.di avere conoscenza ed esperienza nella predisposizione di piani e progetti per l'accesso ai contributi PSR (Piano di Sviluppo Rurale) a valere sul FEASR (Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale)

La domanda di ammissione alla selezione pubblica dovrà essere redatta utilizzando esclusivamente il modulo allegato al presente bando; essa dovrà inoltre essere sottoscritta ed accompagnata da fotocopia di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore, a pena di nullità.

Alla domanda dovrà essere allegato obbligatoriamente:

  • il curriculum vitae del candidato, contenente l'elenco dei titoli culturali e di servizio posseduti, nonché tutte le indicazioni utili a valutare l’attività professionale, di studio, di lavoro maturata dall'aspirante, con l’esatta precisazione dei periodi ai quali si riferiscono le medesime attività; detto curriculum vitae dovrà consentire la verifica del possesso dei requisiti di cui al presente art. 4, punti 7, 8, e 9 dichiarati dal candidato nella domanda di partecipazione;
    • una proposta operativa, composta da un massimo di 5 cartelle A4, ove vengano esplicate le diverse azioni che il candidato suggerisce di attivare per il raggiungimento degli obiettivi dell'amministrazione in ordine a:
    • la diffusione di tecniche produttive innovative, orientate verso agricoltura biologica e/o integrata e lo sviluppo di filiere OGM-free;
    • la valorizzazione del paesaggio agrario, la tutela e la conservazione delle risorse naturali presenti sul territorio;
    • il rilancio e la rivisitazione delle tradizioni culturali legate all'agricoltura e al mondo contadino, da inserire in un preciso progetto di marketing territoriale e di promozione turistica delle aree coinvolte;
    • la revisione delle modalità di distribuzione delle merci, puntando alla filiera corta;
    • l'individuazione e l'attivazione di tutte le possibili fonti di finanziamento, collegate ai fondi regionali, nazionali e comunitari;

Si fa presente, ai fini della redazione della suddetta proposta, che il candidato dovrà poi procedere alla sua realizzazione operativa, tenendo conto che:

  • l'Amministrazione comunale non potrà rendere disponibile per la realizzazione del progetto altro personale al di là dell'incaricato vincitore della presente selezionato;
  • la realizzazione del progetto dovrà essere portata a compimento entro i 18 mesi della durata dell'incarico.

Si precisa comunque che l'Amministrazione si riserva di modificare a propria discrezione la proposta progettuale, con particolare riferimento ad eventuali suggerimenti o proposte che dovessero provenire dalle associazioni di categoria.
Scaduto il termine per la presentazione delle domande non è consentita nessuna regolarizzazione delle istanze che eventualmente risultino incomplete e/o non rispondenti alle indicazioni specificate nel bando.

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
URBANISTICA E AMBIENTE
Ing. Andrea Crocioni

Rettifica del bando Realizzazione Ecodistretto Rurale: selezione pubblica per il conferimento di un incarico di co.co.co.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy