[^] Sicurezza scolastica, la confusione del consigliere Animali | Comune di Jesi

Sicurezza scolastica, la confusione del consigliere Animali

Il consigliere Samuele Animali, trascinato da impeto giurisprudenziale nello snocciolare leggi e decreti, confonde, certamente in buonafede, le normative di natura finanziaria con quelle più strettamente tecniche che dal 2003 prevedono obblighi per le amministrazioni pubbliche di verificare le condizioni statiche degli edifici scolastici e programmare gli interventi conseguenti. Operazione che molti Comuni, a differenza di Jesi, hanno subito effettuato.  
In realtà quelle a cui fa riferimento Animali, nella pretestuosa polemica sulla vicenda Martiri della Libertà - rispetto alla quale, con onestà intellettuale, dovrebbe piuttosto riconoscere la limpidezza dell’operato dell’Amministrazione comunale -  sono norme relative alla programmazione di interventi finanziari che nulla aggiungono agli impegni e ai doveri, sotto il profilo tecnico, rispetto a quanto previsto proprio a partire dal 2003.
E ci dispiacerebbe non poco se tale difesa a spada tratta dell’allora Amministrazione derivasse dal fatto che proprio nel 2003 Animali venne nominato difensore civico del Comune di Jesi senza che - in quel periodo ed in quel ruolo - avesse avuto modo di far presente le gravi inadempienze in cui stava incorrendo chi governava la città.  

Comune di Jesi

Jesi, 15 giugno 2020

Sicurezza scolastica, la confusione del consigliere Animali

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy