[^] Procedura negoziata per l'affidamento di servizi delle politiche giovanili e delle politiche sociali del comune di Jesi e dei comuni associati | Comune di Jesi

Procedura negoziata per l'affidamento di servizi delle politiche giovanili e delle politiche sociali del comune di Jesi e dei comuni associati

PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DELL'ART.57 COMMA 6) DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I. PER L'AFFIDAMENTO DI SERVIZI DELLE POLITICHE GIOVANILI E DELLE POLITICHE SOCIALI DEL COMUNE DI JESI E DEI COMUNI ASSOCIATI DI JESI, MONSANO E MAIOLATI SPONTINI

CODICE CIG 0434842AF5.

INVITO A GARA.


Jesi, li 3.2.2010


Alla Ditta .......................


Inesecuzione della determina dirigenziale n.178 del 3.2.2010, si invita codesta spett.le Ditta a voler far pervenire la propria migliore offerta per la gestione di servizi delle politiche giovanili e delle politiche sociali del Comune di Jesi e dei Comuni associati di Jesi, Monsano e Maiolati Spontini, da espletarsi con le modalità e alle condizioni di seguito specificate:

1.STAZIONE APPALTANTE:
Comune di Jesi – Servizio per la persona e la famiglia – UOC. Politiche Sociali
Indirizzo postale: Piazza Indipendenza, 1 – 60035 JESI (AN)
Indirizzo internet: http://www.comune.jesi.an.it
Fax: 0731/538328
Responsabile del procedimento: Dott. Mauro Torelli – tel. 0731/538402.

2.OGGETTO E DURATA DEL SERVIZIO :
L' affidamento, tramite procedura negoziata, ha per oggetto la gestione di servizi servizi delle politiche giovanili e delle politiche sociali del Comune di Jesi e dei Comuni associati di Jesi, Monsano e Maiolati Spontini della durata di mesi 10 a far data da Marzo 2010 e con scadenza Dicembre 2010.
Qualora alla scadenza non siano state completate le formalità relative al nuovo affidamento, l'aggiudicatario dovrà garantire il servizio agli stessi prezzi, patti e condizioni su richiesta dell'Amministrazione nella misura strettamente necessaria e comunque per un periodo massimo di mesi 6 (sei)

3.VALORE DEL SERVIZIO.
L'importo a base di gara per tutta la durata del servizio è pari a € 178.019,80 IVA esclusa, di cui € 315,00 per oneri di sicurezza DUVRI, non soggetti a ribasso iva esclusa. Il DUVRI potrà essere aggiornato dalla stazione appaltante, anche su proposta dell'aggiudicatario, in caso di modifiche di carattere tecnico, logistico o organizzativo incidenti sulle modalità realizzative della prestazione; tale documento potrà inoltre essere integrato su proposta dell'aggiudicatario da formularsi entro 30 giorni dall'aggiudicazione ed a seguito della valutazione della stazione appaltante, e non potrà comportare l'aumento dell'importo previsto per oneri di sicurezza.
Il servizio è finanziato con fondi di bilancio comunale e contributi regionali.

4 NORMATIVA DI RIFERIMENTO
La presente procedura per l'affidamento del servizio è disciplinata dal D.lgs.163/2006 e s.m.i negli articoli espressamente richiamati in quanto trattasi, ai sensi dell'art. 20 del medesimo D.Lgs n. 163/2006 , di appalto avente per oggetto i servizi elencati nell'allegato II B. Il servizio dovrà essere, inoltre, fornito secondo le indicazioni e prescrizioni del capitolato speciale di appalto, delle norme regolanti la materia e delle norme del codice civile.


5.CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE:
L'affidamento del servizio avviene con il sistema della procedura negoziata ai sensi dell'art.125, commi 10 e 11 del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i e dell'art. 57 comma 6) e aggiudicazione con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa (progetto tecnico+offerta economica), ai sensi dell'art. 83 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i..
Una Commissione appositamente nominata ai sensi dell'art.84 del D.lgs. procederà all'esame delle offerte in base ai seguenti criteri e sub criteri di valutazione qui di seguito dettagliatamente specificati:

progetto tecnico: max punti 60
prezzo (offerta economica): max punti 40

PROGETTO TECNICO (fino a 60 punti):
Il progetto tecnico dovrà essere articolato nei cinque sottoprogetti a seguito indicati, rispondenti alle caratteristiche degli utenti e agli obiettivi dell’Ente committente avendo come traccia gli allegati "A" , "B" , "C", "D", “E”:
A) sotto-progetto per la gestione dei centri di aggregazione giovanile di Jesi, Monsano e Maiolati Spontini ( fino a punti 12)
B) sotto-progetto per la gestione del servizio Informagiovani (fino a punti 12)
C) sotto-progetto per la gestione del servizio Ludoteca (fino a punti 12)
D) sotto-progetto per la gestione del servizio Operatori di strada per la prevenzione e l'aggregazione giovanile (fino a punti 12)
E) sotto-progetto Servizi per l'integrazione Sociale (fino a punti 12)
Per ogni sotto-progetto dovrà essere prodotto un elaborato progettuale non superiore a 10 cartelle (formato A4 - carattere Arial 12), valutato dalla Commissione di gara in base ai criteri e sub-criteri di seguito elencati.
1. Organizzazione del servizio (fino a punti 4)
a) Organizzazione della giornata e gestione dell'utenza, specificando le soluzioni organizzative per accoglienza, attività e laboratori (fino a punti 3):
0,50 punti ogni 30' in più di apertura all'utenza del servizio rispetto a quella minima richiesta nella linee-guida;
0,25 punti per ogni laboratorio aggiuntivo e/o progetti integrativi che la Ditta effettuerà rispetto a quelli indicati nelle linee-guida ;
b) Modalità di programmazione, verifica, documentazione e uso degli strumenti di valutazione della qualità erogata e percepita del servizio (fino a punti 1):
- 0,25 punti per ogni strumento specifico di programmazione, documentazione, valutazione, ecc. adottato oltre quelli già previsti.
2) Personale (fino a punti 6)
a) Qualifiche, titoli di studio, esperienze professionali del personale in servizio (fino a punti 2):
- 0,10 punti per ogni titolo di studio o specializzazione attinente il servizio prestato e/o anno di esperienza in più di ogni operatore addetto al servizio rispetto al minimo previsto;
b)educatori e/o figure professionali in più rispetto al minimo previsto (fino a punti 3):
- 0,10 punti per ogni ora di lavoro settimanale svolta da unità aggiuntive rispetto a quelle minime previste dalle linee-guida (va specificato il numero di ore che effettuerà sia con gli utenti che in back-office e se in compresenza o meno).
b) piano di formazione/aggiornamento del personale (fino a punti 1):
- 0,25 punti per ogni ora in più rispetto al minimo previsto per la formazione
3) Attività migliorative e promozionali (fino a punti 2)
Solo per i servizi in cui è previsto nelle linee guida
Eventuali somme aggiuntive del budget (e/o beni e servizi) messi a disposizione dalla Ditta per il miglioramento del servizio , per tutti i servizi tranne che per la ludoteca:(fino a punti 1):
0,25 punti per elementi aggiuntivi quantificabili in un importo fino a 200,00 Euro;
0,50 punti per elementi aggiuntivi quantificabili in un importo fino a 400,00 Euro;
0,75 punti per elementi aggiuntivi quantificabili in un importo fino a 600,00 Euro;
1 punto per elementi aggiuntivi quantificabili in importi superiori a 600,00 Euro.
- collaborazioni con associazioni del territorio (con convenzioni o altro ),solo per il servizio ludoteca (fino a punti 1)
Attività di promozione del servizio, per tutti i servizi (fino a punti 1):
0,25 punti per ogni iniziativa specifica di promozione.

Le offerte progettuali saranno confrontate tra loro ai fini dell'attribuzione del punteggio. Per favorire il confronto, si suggerisce di compilare un indice con indicazione dei titoli degli argomenti trattati come sopra indicati. L'attribuzione del punteggio per il progetto tecnico avverrà sommando i punteggi ottenuti per ogni singolo criterio e subcriterio precedentemente indicato. Ogni condizione dichiarata dalla Ditta e a cui sia stato attribuito un punteggio, costituisce obbligazione contrattuale per la ditta stessa nel caso risulti aggiudicataria dei servizi in appalto.

OFFERTA ECONOMICA (fino a punti 40)
I 40 punti attribuibili complessivamente per l'espletamento dei servizi in appalto sono così suddivisi:
1) all'offerta con prezzo più basso verrà attribuito il punteggio massimo di 40 punti.
2) alle altre offerte verranno attribuiti punteggi inversamente proporzionali secondo la seguente formula: 40 x prezzo più basso diviso ogni altra offerta.
Per l'attribuzione del punteggio si calcolerà fino alla seconda cifra dopo la virgola.
Non saranno ammesse offerte subordinate, anche indirettamente, a riserve e/o condizioni, nè offerte parziali indeterminate o in aumento.
Si precisa che per essere ammessi all'apertura delle offerte economiche i concorrenti dovranno aver raggiunto, in sede di valutazione dell'offerta tecnica, un punteggio minimo come sopra determinato di punti 36 su 60 attribuibili.
I servizi saranno aggiudicati in favore del concorrente che avrà raggiunto il maggior punteggio complessivo ( progetto tecnico + offerta economica) .A parità di punteggio, il servizio sarà aggiudicato al concorrente che avrà ottenuto il maggior punteggio sull'offerta tecnica . Qualora anche tali punteggi siano paritari, si procederà mediante sorteggio.
L'appalto sarà aggiudicato anche in caso di presentazione di una sola offerta valida.


6. SUBAPPALTO E CESSIONE
E' fatto divieto all'appaltatore di cedere o subappaltare il servizio, pena l'immediata risoluzione del contratto e l'incameramento della cauzione. E' altresì vietata la cessione del contratto salvo quanto previsto nell'art.116 del D.Lgs. n. 163/2006 s.m.i.

7. TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, APERTURA DELLE OFFERTE E SOPRALLUOGO
Termine ultimo per la presentazione delle offerte: ore 13.30 del giorno mercoledì 24 Febbraio 2010
Indirizzo di ricezione delle offerte: Comune di Jesi – Ufficio Archivio e Protocollo – Piazza Indipendenza n. 1 – 60035 JESI
Data di apertura delle buste: il giorno Giovedì 25 Febbraio alle ore 12,00 presso la Residenza Comunale posta in Piazza Indipendenza n.1 - 60035 JESI
Possono presenziare alla gara i legali rappresentanti delle ditte concorrenti, ovvero soggetti dagli stessi delegati.
Sopralluogo: E' fatto obbligo ai concorrenti, pena l'esclusione, effettuare un sopralluogo sul posto dove deve essere eseguito il servizio. Il sopralluogo dovrà essere effettuato, con l'assistenza di un tecnico del Comune, dai seguenti soggetti:
a) dal legale rappresentante della ditta o dal direttore tecnico, muniti di apposito documento che ne attesti il titolo;
b) da un dipendente della ditta, munito di specifica delega del legale rappresentante, sottoscritta in originale e non autenticata, accompagnata da fotocopia chiara e leggibile di un documento di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante stesso, ai sensi del D.P.R. 445/2000.
In caso di raggruppamento temporaneo, sarà sufficiente la presenza di uno dei soggetti che lo compongono, purchè munito di delega da parte dell'impresa capofila. Per i Consorzi di cui alle lettere b), c) dell'art 34 del D.lgs. 163/2006e s.m.i. il sopralluogo deve essere effettuato dal legale rappresentante del Consorzio o suo delegato.
La visita dovrà essere effettuata esclusivamente nel periodo compreso tra l'8 e il 12 Febbraio 2010 il nel giorno ed ora da concordare con il responsabile del procedimento.
Dell'avvenuto sopralluogo dovrà essere rilasciata apposita attestazione, da allegare all'offerta e da inserire nella busta A “Documentazione”.(vedi art.9 )
Non è ammesso che il medesimo incaricato effettui il sopralluogo per conto di più concorrenti.


8. REQUISITI RICHIESTI
I soggetti destinatari del presente invito sono ammessi a partecipare alla gara se in possesso dei requisiti di ordine generale, di cui agli artt.38 dalla lettera a) alla lettera m-quater ) e 39 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i., di capacità economica e finanziaria di cui all'art. 41 lett.c) concernente il fatturato globale di impresa relativo agli anni 2007/2008/2009 almeno pari all'importo di € 356.000,00 e l'importo relativo a servizi analoghi, specificando l'oggetto di gara, realizzati negli anni 2007/2008/2009 ; di capacità tecnica organizzativa di cui all 'art. 42 comma 1 lett.a) concernente l'elenco dei servizi analoghi effettuati presso P.A negli anni 2007/2008/2009 con con indicazione dell'importo e del periodo. I suddetti requisiti sono da attestare per mezzo di dichiarazioni sostitutive ai sensi del D.P.R. 445/2000, da redigersi preferibilmente in conformità al modello allegato (Allegato 1).

9. MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE
I soggetti destinatari del presente invito sono ammessi a partecipare alla gara sia in forma singola che in forma associata nei modi di cui all'art. 34, comma 1, lett. d) (raggruppamenti temporanei di concorrenti) ed e) (consorzio ordinario di concorrenti) del D.Lgs. n. 163/2006 s.m.i., anche se non ancora costituiti, qualora intendano riunirsi e/o consorziarsi ai sensi dell'art. 37, comma 8, del medesimo decreto. In particolare, nel caso di consorzi ordinari di concorrenti di cui alla lett. e), comma 1, art.34 del D.lgs.163/2006, qualora il consorzio voglia partecipare con alcune soltanto delle imprese consorziate, così come risultanti dall'atto costitutivo, queste dovranno vincolarsi attraverso mandato collettivo speciale con rappresentanza irrevocabile, avente le caratteristiche di cui all'art.37, commi 14 e15 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., giusta determina dell'Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 11 del 09.06.2004. Ai sensi dell'art. 37, comma 7 del D. Lgs. n. 163/2006 così come integrato dall'art. 2, lettera g) del decreto legislativo n. 152/2008, è fatto divieto, a pena d'esclusione, di partecipare alla gara in più di un Raggruppamento Temporaneo o Consorzio ordinario di concorrenti ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale, qualora il concorrente abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti.
Ai sensi dell'art. 37, comma 9, del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.:
- è vietata l'associazione in partecipazione;
- salvo quanto disposto all'art. 37, commi 18 e 19 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., è vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall'impegno presentato in sede d'offerta.

Il plico contenente l'offerta e la documentazione, pena l'esclusione dalla gara, deve pervenire all'Ufficio Archivio e Protocollo di questo Comune entro il termine perentorio stabilito al precedente punto 7 e all'indirizzo di cui al citato punto 7.
Per la consegna del plico sono ammesse tutte le forme, compresa agenzia di recapito autorizzata o a mano.
Il plico deve essere necessariamente non trasparente, chiuso e sigillato con forme di chiusura che lascino segni evidenti in caso di effrazione.
Il plico deve recare all'esterno l'intestazione e l'indirizzo del mittente, l'oggetto della gara, il giorno e l'ora dell'espletamento della stessa.
Il recapito tempestivo del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente anche nell'ipotesi che, per qualsiasi motivo, il plico stesso non giunga a destinazione in tempo utile.
Al riguardo, non sarà accettato il plico giunto all'Ufficio Protocollo oltre il termine sopra individuato ma spedito dal mittente prima del predetto termine.
Allo scopo, farà fede la certificazione del funzionario del sopra citato Ufficio a ciò addetto.
Sarà pertanto considerato inaccettabile qualsiasi reclamo per mancato o ritardato arrivo dell'offerta e, conseguentemente, saranno prese in considerazione solo le offerte pervenute entro il termine stabilito.

Il plico deve contenere al suo interno tre buste, a loro volta chiuse e sigillate come sopra indicato, recanti l'intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente:
A “Documentazione”, ( B “Offerta tecnica”), e C “Offerta economica” e l'oggetto della gara, come di seguito riportato: Offerta per procedura negoziata affidamento gestione di servizi delle politiche giovanili e delle politiche sociali del Comune di Jesi e dei Comuni associati di Jesi, Monsano e Maiolati Spontini.
N.B. : qualora il concorrente abbia reso la dichiarazione di cui all'art.38 comma 2 lett.b del dlgs.163/2006 e s.m.i. i documenti a corredo dovranno essere inseriti in separata busta chiusa contraddistinta con la lettera D, e recante la dicitura: “Art.38 dlgs.163/2006 comma 1 lettera m quater.- Documenti”

Per le imprese che intendano presentare offerta in Raggruppamento temporaneo di Imprese o Consorzio ordinario di concorrenti ovvero con l'impegno di costituirli, il plico dovrà riportare, all'esterno, l'intestazione:
di tutte le imprese raggruppande o consorziande, in caso di Raggruppamento temporaneo di Imprese o consorzio non ancora costituiti al momento della presentazione dell'offerta;
dell'impresa mandataria, in caso di Raggruppamento temporaneo di Imprese o consorzio costituiti prima della presentazione dell'offerta.

BUSTA A “DOCUMENTAZIONE”
Nella busta “A” Documentazione debbono essere contenuti, a pena d'esclusione, i seguenti documenti:
1)dichiarazione in carta libera, resa dal titolare o legale rappresentante del concorrente, ai sensi degli art. 46 e 47 e nella consapevolezza delle sanzioni previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000, non autenticata e accompagnata da fotocopia, chiara e leggibile, di un documento di riconoscimento in corso di validità, da redigersi preferibilmente in conformità al modello allegato (Allegato 1) al presente invito, a formarne parte integrante e sostanziale e contenere, a pena di esclusione tutte le dichiarazioni riportate nell'allegato stesso.
La dichiarazione deve essere sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente o dal procuratore del legale rappresentante ed, in tal caso, va trasmessa la relativa procura;
2)in caso di raggruppamento o consorzio già costituito: mandato collettivo speciale irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l'atto costitutivo in copia autentica del consorzio. In caso di Consorzio ordinario di concorrenti che intenda partecipare per alcune soltanto delle consorziate, dovrà essere inoltre allegato il mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito per atto pubblico o scrittura privata autenticata ad una consorziata dalle altre consorziate partecipanti;
3)cauzione provvisoria pari al 2% dell'importo posto a base di gara, da prestare mediante fidejussione, ai sensi dell'art. 75 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.. La fidejussione può essere bancaria, assicurativa o rilasciata da intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'art. 107 del decreto legislativo n. 385 del 01.09.1993 che svolgono, in via esclusiva o prevalente, attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell'Economia e delle Finanze. Tale garanzia copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'aggiudicatario ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo.
La garanzia deve, a pena d'esclusione, avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta, prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all'art. 1957, comma 2 del codice civile e la sua operatività, entro 15 giorni, a semplice richiesta della stazione appaltante.
Le imprese che dimostreranno, in sede di gara, di essere accreditate ai sensi delle norme UNI CEI ISO 9000 potranno presentare la cauzione di importo ridotto al 50%, ai sensi dell'art. 75 comma 7 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i..
In tal caso occorre allegare la certificazione da cui si rilevi il possesso della stessa, pena l'esclusione.
In caso di Consorzi di cui all'art. 34, comma 1, lett. b) e c) D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. la cauzione provvisoria dovrà essere presentata dal Consorzio stesso, a pena di esclusione dalla gara.
In caso di raggruppamenti temporanei o Consorzi ordinari di concorrenti già costituiti (art. 34, comma 1 lett. d), e) del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.) la cauzione provvisoria dovrà essere presentata, su mandato irrevocabile delle altre imprese riunite o consorziate, dall'impresa mandataria o capogruppo, in nome e per conto di tutti i concorrenti, a pena di esclusione dalla gara.
In caso di raggruppamenti temporanei o Consorzi ordinari non ancora costituiti (art. 34 c. 1 lett. d), e) del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.) la cauzione dovrà essere sottoscritta, a pena di esclusione dalla gara, da tutte le imprese da associarsi o consorziarsi.

In caso di Consorzi di cui all'art. 34, comma 1, lett. b) e c) del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., al fine di poter usufruire della riduzione dell'importo della cauzione, la certificazione attestante il possesso del sistema di qualità UNI CEI ISO 9000 dovrà essere prodotta dal Consorzio stesso, a pena di esclusione dalla gara.

Nel caso di raggruppamenti temporanei o Consorzi ordinari di concorrenti costituiti o da costituirsi (art. 34 c. 1 lett. d), e) del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.), al fine di poter usufruire della riduzione dell'importo della cauzione, la certificazione attestante il sistema di qualità UNI EN ISO 9000 dovrà essere prodotta da tutte le imprese raggruppate/raggruppande o consorziate/consorziande, a pena di esclusione dalla gara.
Ai concorrenti non aggiudicatari la cauzione provvisoria è restituita entro 30 giorni decorrenti dal provvedimento di aggiudicazione definitiva.
Al concorrente aggiudicatario la cauzione provvisoria è svincolata al momento della sottoscrizione del contratto;
4)Impegno di un fideiussore, a pena di esclusione, a rilasciare la garanzia definitiva per l'esecuzione del contratto, ai sensi e nei modi dell'art. 113 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., qualora l'offerente risultasse aggiudicatario;
5)Copia del capitolato speciale, della lettera di invito e loro allegati, firmati dal legale rappresentante del concorrente (o dal rappresentante legale di ogni concorrente in caso di partecipazione in forma associata), in segno di totale ed incondizionata accettazione delle norme in essi contenute;
6)Dichiarazioni sostitutive ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000 n. 445 da redigersi in conformità al modello allegato ( ALLEGATO 2 ) al presente invito a formarne parte integrante e sostanziale, con cui si attesta l'inesistenza delle cause di esclusione, di cui all'art. 38, comma 1, lett. b) e c) del decreto legislativo n. 163/2006 e s.m.i.;
7)copia autentica della certificazione di qualità della serie UNI CEI ISO 9000 rilasciata da istituto specializzato ai sensi della normativa vigente in corso di validità, nel caso in cui ci si avvalga della cauzione di importo ridotto al 50%;
8)Ricevuta del versamento della contribuzione di €.20,00 da effettuarsi, a pena d'esclusione dalla gara, a favore dell'Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi, forniture, con le seguenti modalità, in conformità alle disposizioni emanate dalla stessa Autorità nella deliberazione del 10.01.2007 ( pubblicata sulla G.U. n. 12 del 16.01.2007) ed allegate istruzioni operative, scaricabili dal sito www.autoritalavoripubblici.it, ossia:

Il versamento deve essere effettuato con le seguenti modalità:
1) mediante versamento on line collegandosi al portale web “Sistema di riscossione” all'indirizzo http://riscossione.avlp.it seguendo le istruzioni disponibili sul portale. A riprova dell'avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all'offerta copia stampata dell'email di conferma, trasmessa dal sistema di riscossione;
ovvero:
2) mediante versamento sul conto corrente postale n. 73582561, intestato a “AUT. CONTR. PUBB. “ Via di Ripetta, n. 246 00186 Roma ( codice fiscale 97163520584 )presso qualsiasi ufficio postale. La causale del versamento deve riportare esclusivamente:
il codice fiscale del partecipante
il CIG ( codice identificativo gara ) che identifica la procedura.

Gli estremi del versamento effettuato presso gli uffici postali devono essere comunicati al sistema on-line di riscossione all'indirizzo http://riscossione.avlp.it A comprova dell'avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all'offerta la ricevuta in originale del versamento ovvero fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità e copia di un documento di identità in corso di validità.

I concorrenti sono invitati a seguire dettagliatamente le istruzioni riportate nella citata deliberazione e relative istruzioni operative dell'Autorità per la vigilanza sui pubblici contratti.

Nella medesima busta A “Documentazione” dovrà essere inserita l'attestazione dell'avvenuto sopralluogo presso la struttura oggetto del servizio. La mancata allegazione non costituirà motivo di esclusione. In tal caso, si applicherà l'art. 43 del D.P.R. 445/2000.

BUSTA B “OFFERTA TECNICA”
Nella busta B “Offerta tecnica qualitativa” dovrà essere inserita la seguente documentazione:
A) sotto-progetto per la gestione dei centri di aggregazione giovanile di Jesi, Monsano e Maiolati Spontini
B) sotto-progetto per la gestione del servizio Informagiovani
C) sotto-progetto per la gestione del servizio Ludoteca
D) sotto-progetto per la gestione del servizio Operatori di strada per la prevenzione e l'aggregazione giovanile
E) sotto-progetto Servizi per per l'integrazione Sociale
L' offerta tecnica deve essere sottoscritta dal legale rappresentante in ogni foglio a pena di esclusione.
Nel caso di Consorzi di cui alle lettere b) e c) dell'art.34 del D.Lgs.163/2006 e s.m.i. l'offerta tecnica dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante del Consorzio.
Nel caso di Raggruppamenti Temporanei di Imprese o consorzi ordinari di concorrenti già costituiti l'offerta tecnica dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante della mandataria, in ogni foglio, a pena di esclusione.
Nel caso di Raggruppamenti Temporanei di Imprese o consorzi ordinari di concorrenti non ancora costituiti, l'offerta tecnica dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante di ciascun partecipante in ogni foglio, a pena di esclusione.
N.B. Dovrà essere allegata fotocopia del documento di identità in corso di validità. In tal caso la firma non dovrà essere autenticata ai sensi del D.P.R. n. 445/2000.

BUSTA C “OFFERTA ECONOMICA”
Nella busta C “Offerta economica” dovrà essere contenuta, a pena di esclusione:
l'offerta economica in competente bollo, da redigere in conformità al modello allegato (Allegato 3) alla presente lettera di invito a formarne parte integrante e sostanziale, sottoscritta con firma leggibile e per esteso, in cui dovrà essere specificato il prezzo offerto al netto dell'IVA.
Il prezzo offerto deve essere scritto in cifre ed in lettere. In caso di discordanza, vale il prezzo scritto in lettere , salvo il caso di errore materiale manifesto.
L'offerta deve recare espressamente le seguenti dichiarazioni:
di aver preso esatta e completa conoscenza del capitolato speciale d'appalto e relativi allegati e di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sull'esecuzione del servizio;
di accettare incondizionatamente tutte le clausole contenute nel capitolato speciale d'appalto e relativi allegati;
di aver preso visione dei luoghi presso cui deve essere eseguito il servizio e che l'offerta tiene conto del costo del lavoro, delle condizioni di lavoro, degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori, nonché degli oneri specifici DUVRI (qualora ci siano);
di aver giudicato i prezzi medesimi remunerativi e tali da consentire la formulazione dell'offerta economica nei termini specificati.

L'offerta dovrà essere, a pena di esclusione, debitamente sottoscritta in ogni sua pagina dal Rappresentante Legale dell'Impresa o da persona munita di mandato. Nel caso di offerta prodotta da persona munita di mandato, il relativo potere deve risultare da procura notarile, allegata, a pena di esclusione.


Inoltre, in caso di Raggruppamenti temporanei o Consorzi di concorrenti sia costituiti sia non ancora costituiti (art. 34 c. 1 lett. d), e) D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.), l'offerta:
dovrà specificare le parti del servizio che saranno eseguite da ciascuna impresa riunita o consorziata garantendo la copertura complessiva del servizio, tenendo presente che le prestazioni eseguite dalle imprese raggruppate dovranno corrispondere percentualmente alla quota di partecipazione al raggruppamento.

Infine, in caso di Raggruppamenti temporanei o Consorzi di concorrenti non ancora costituiti (art. 34 c. 1 lett. d), e) D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.) l'offerta:
dovrà contenere l'impegno ad uniformarsi, in caso di aggiudicazione, alla disciplina prevista dall'art. 37 D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. e a costituire, entro 30 giorni, il Raggruppamento di Imprese o Consorzio con atto notarile.
In caso di Consorzi di cui all'art.34, comma 1 lett.b) e c), l'offerta deve essere sottoscritta in ogni sua pagina dal legale rappresentante del Consorzio.
In caso di Raggruppamenti Temporanei o consorzi ordinari di concorrenti già costituiti (art. 34 c. 1 lett. d), e) D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.) l'offerta dovrà essere sottoscritta in ogni sua pagina dall'impresa mandataria o capogruppo. In caso di Raggruppamenti Temporanei o Consorzi ordinari di concorrenti non ancora costituiti (art. 34 c. 1 lett. d), e) D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.) l'offerta deve essere sottoscritta in ogni sua pagina dai legali rappresentanti di tutte le imprese che formano il Raggruppamento o Consorzio.

10. AGGIUDICAZIONE DELL'APPALTO
Nel giorno ed alle ore stabiliti nella presente lettera di invito, in seduta pubblica, presso una sala del Palazzo di Residenza del Comune di Jesi posta in Piazza Indipendenza n. 1, la Commissione di gara, alla presenza dei rappresentanti dei concorrenti muniti di delega, nella misura massima di un rappresentante per ciascuna Impresa o Raggruppamento/Consorzio partecipante, darà corso alla procedura di aggiudicazione che si articolerà in differenti fasi in relazione alla valutazione delle diverse parti componenti l'offerta.

La Commissione procederà secondo il seguente ordine di lavoro:
a) nel giorno Giovedi 25 febbraio 2010 alle ore 12,00 si procederà alla verifica, in seduta pubblica, della documentazione prodotta dai concorrenti;
b) in seduta riservata si procederà alla valutazione dell'offerta tecnica presentata dai concorrenti;
c) in seduta pubblica, da comunicare tramite fax con preavviso di almeno 48 ore ai concorrenti ammessi, si procederà alla lettura dei punteggi attribuiti all'offerta tecnica, all'apertura dell'offerta economica, alla eventuale apertura della busta D e alle conseguenti verifiche ed esclusioni, ed, infine, all'attribuzione del punteggio relativo all'offerta economica di ciascuna ditta concorrente.
Nella stessa seduta pubblica la Commissione provvederà a stilare la graduatoria risultante dalla valutazione dell'offerta tecnica e dell'offerta economica e procederà alla individuazione delle eventuali offerte anormalmente basse secondo i criteri stabiliti dall'art. 86, comma 2 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i..
Nel caso di presenza di offerte anormalmente basse, la stazione appaltante verificherà le stesse secondo quanto previsto dagli artt.87 e 88 del D. Lgs.. 163/2006 e s.m.i.. Ai sensi del comma 7 del l'art.88 citato, la stazione appaltante si riserva la facoltà di procedere contemporaneamente alla verifica di anomalia delle migliori offerte non oltre la quinta. La stazione appaltante si riserva comunque di valutare la congruità di ogni altra offerta che, in base ad elementi specifici, appaia anormalmente bassa, ai sensi dell'art.86, comma 3 del D.Lgs.163/2006 e s.m.i..
La Commissione ha facoltà di richiedere alle ditte partecipanti, in ogni fase della procedura, i chiarimenti ed elementi integrativi di giudizio ritenuti necessari per l'assunzione delle proprie determinazioni, ai sensi dell'art. 46 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.; il mancato riscontro entro il termine indicato dalla Commissione comporterà l'esclusione dalla gara.
Si procederà all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida, sempre che sia ritenuta congrua e conveniente.
Concluso l'eventuale procedimento di cui al precedente punto, in seduta pubblica, la Commissione darà lettura della graduatoria delle offerte ammesse; nella stessa seduta pubblica, completate le operazioni di gara, verrà aggiudicato, in via provvisoria, il servizio alla prima migliore offerta non anomala.

L’aggiudicazione deve intendersi provvisoria; essa diverrà efficace definitivamente soltanto dopo che la stazione appaltante avrà effettuato con esito positivo le verifiche e i controlli sull’aggiudicatario e sul secondo in graduatoria in ordine a tutta la documentazione idonea a comprovare le dichiarazioni rese in sede di gara ai sensi dell'art.48 comma 2 del d.lgs.163/2006 e s.m.i. Ove l'aggiudicatario e/o il concorrente che segue in graduatoria non ottemperino a quanto richiesto, ovvero venga accertata la mancanza o carenza dei requisiti dichiarati, l'Amministrazione procederà all'escussione della cauzione provvisoria, alla segnalazione del fatto all'Autorità per i provvedimenti di cui all'art. 6 comma 11 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., alla determinazione della nuova soglia di anomalia dell'offerta e alla conseguente, eventuale nuova aggiudicazione.
L’aggiudicatario, entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione di avvenuta aggiudicazione definitiva, dovrà presentare la documentazione che verrà richiesta dall’Amministrazione Comunale e sottoscrivere il contratto, nei termini indicati nel capitolato speciale di appalto

Qualora l’urgenza lo richieda, in pendenza dei termini per la stipula del contratto, è fatto obbligo all’aggiudicatario di procedere all’espletamento del Servizio a far data dalla ricezione della comunicazione relativa all’aggiudicazione definitiva.

11. VINCOLATIVITÀ DELLE OFFERTE
I concorrenti, per il solo fatto di partecipare alla gara, accettano esplicitamente ed incondizionatamente le condizioni, i vincoli, gli obblighi e le clausole stabilite dalla presente lettera di invito, dal Capitolato speciale d'appalto e dalla ulteriore documentazione di gara, nessuna esclusa. L'offerta vincola il concorrente fin dal momento della sua presentazione.

E' consentito agli offerenti di svincolarsi dalla propria offerta, dopo 180 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione dell'offerta stessa, in caso di mancata aggiudicazione, entro detto termine, per motivi imputabili all'Amministrazione. Divenuta efficace l'aggiudicazione definitiva, e fatto salvo l'esercizio dei poteri di autotutela nei casi consentiti dalle norme vigenti, qualora la stipulazione del contratto non abbia luogo entro il termine di sessanta giorni (o altro termine da stabilire), salvo l'eventuale differimento espressamente concordato con l'aggiudicatario, lo stesso potrà, mediante atto notificato alla stazione appaltante, sciogliersi da ogni vincolo, senza diritto ad alcun indennizzo, salvo il rimborso delle spese contrattuali eventualmente anticipate e documentate.

L'Ente appaltante rimane impegnato solo con la stipula del contratto, che resta comunque condizionata all'acquisizione della comunicazione antimafia. L'Ente appaltante avrà, in ogni caso, la facoltà di annullare o revocare la gara e non procedere alla stipula del contratto, senza che l'aggiudicatario possa avanzare alcuna pretesa o diritto di sorta, salvo quanto previsto dal precedente comma.

12 - RICHIESTE DI CHIARIMENTI
Eventuali informazioni complementari e/o richieste di chiarimenti sugli elaborati di gara potranno essere richiesti alla stazione appaltante esclusivamente per iscritto, anche a mezzo fax ( numero 0731/538328), indirizzate a Comune di Jesi – 60035 Jesi (An); le richieste formulate in lingua italiana, potranno pervenire fino a giorni 8 ( otto) dalla data di scadenza di presentazione delle offerte. Non verranno tenute in considerazione le richieste di chiarimenti trasmesse via e-mail.
L'Amministrazione si riserva la possibilità di pubblicare chiarimenti sugli atti di gara sul sito internet www.comune.jesi.an.it fino a 6 (sei) giorni prima della scadenza del termine, stabilito per la ricezione delle offerte.
Copia del capitolato speciale , del Duvri e dei relativi allegati richiamati nella presente lettera di invito potranno essere scaricati dal sito internet:www.comune.jesi.an.it

13. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi dell’articolo 13 del D.Lgs. 196/2003 e successive modifiche (tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali) si provvede all’informativa di cui al comma 1 dello stesso articolo facendo presente che i dati personali forniti dalle ditte partecipanti saranno raccolti presso il Comune di Jesi per le finalità inerenti la gestione delle procedure previste dalla legislazione vigente per l’attività contrattuale e la scelta del contraente. Il trattamento dei dati personali (registrazione, organizzazione, conservazione) svolto con strumenti informatici e/o cartacei idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi, potrà avvenire sia per le
finalità correlate alla scelta del contraente ed all’instaurazione del rapporto contrattuale che per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini della partecipazione alla procedura di gara, pena l’esclusione; per l’aggiudicatario il conferimento è altresì obbligatorio ai fini della stipulazione del contratto e dell’adempimento di tutti gli obblighi ad esso conseguenti ai sensi di legge.
La comunicazione dei dati conferiti a soggetti pubblici o privati sarà effettuata nei soli casi e con le modalità di cui al D.Lgs. 196/2003.
In relazione al trattamento dei dati conferiti l’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 tra i quali figura il diritto d’accesso ai dati che lo riguardano, il diritto di far rettificare, aggiornare, completare i dati erronei, incompleti o inoltrati in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.


14 - NORME FINALI
Ai sensi della legge n. 241/1990 e successive modificazioni, si informa che il responsabile del procedimento è il Dott. Mauro Torelli

L'Ente appaltante si riserva di procedere, ai sensi dell'art. 71 del D.P.R. 445/2000, ai controlli delle dichiarazioni sostitutive presentate dai concorrenti. Qualora dai predetti controlli emergesse la non veridicità del contenuto delle stesse, il dichiarante decadrà, a norma dell'art. 75 del D.P.R. 445/2000, dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento, emanato sulla base della dichiarazione non veritiera e si procederà alla conseguente denuncia penale.


ALLEGATI:
ALLEGATO 1- Istanza di partecipazione/Dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000
ALLEGATO 2- Dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000
ALLEGATO 3 – Offerta economica


Il Dirigente
( Dott. Mauro Torelli )

Procedura negoziata per l'affidamento di servizi delle politiche giovanili e delle politiche sociali del comune di Jesi e dei comuni associati

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy