Il matrimonio di Rosa

Rassegna di cinema d'autore

Regia di Icíar Bollaín. 
Con Candela Peña, Sergi López, Nathalie Poza, Ramón Barea
Spagna, Francia 2020 
durata 97'

Sorrisi ed emotività nella commedia campione di incassi in Spagna,candidata a ben 8 Premi Goya, vincitrice per la miglior attrice non protagonista e per la miglior canzone. Una storia di coraggio tutto femminile, che ci fa conoscere la quarantacinquenne Rosa, stretta in un lavoro estenuante, alle prese con un fratello ingombrante e un padre pressante,una sorella con cui parla poco, un fidanzato che vede poco e una figlia che ritorna a casa con due figli al seguito. Insomma una donna che ha sempre anteposto le esigenze altrui alle sue, impedendosi di vivere appieno la sua vita. Stanca di occuparsi di tutte queste persone, che non la ricambiano con lo stesso impegno, Rosa annuncia alla famiglia il suo imminente matrimonio, tenendo segreta l'identità del suo futuro coniuge. La curiosità spinge i parenti a indagare e, una volta scoperta la verità, tutti capiranno che Rosa sta imparando finalmente a mettere al centro della sua vita prima se stessa.
La regista ha affermato che “Ci sono molte Rosa tra noi, e ognuno ha dentro una parte di lei. Conoscere ciò che vogliamo senza rinunciarci è una sfida difficile”. Ed è vero, perché il suo film – tra umorismo ed emotività – è fatto di situazioni reali, di quelle che conosciamo bene,capaci di smuoverci sensazioni che ci spingono ad ascoltare meglio noi stessi. Tra svolte e deliziosi imprevisti, c’è questo strano elemento dello sposalizio al singolare che scatena gli eventi della storia e apre gli occhi a Rosa, facendole capire che anche i membri della sua famiglia hanno dei grossi problemi mai rivelati.

Il matrimonio di Rosa

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy