La scuola di guida / Il segreto di Susanna

Stagione Lirica 2021

LA SCUOLA DI GUIDA
Idillio musicale
libretto di Mario Soldati
musica di Nino Rota

Personaggi e interpreti 
Lui, Solodkyy Vasyl
Lei, Angela Nisi  

IL SEGRETO DI SUSANNA
Intermezzo in un atto
libretto di Enrico Golisciani
musica di Ermanno Wolf-Ferrari

Personaggi e interpreti 
Conte Gil, Salvatore Grigoli
Susanna, Angela Nisi
Servo muto Salvo Pappalardo

direttore  Gabriele Bonolis
regia Alessio Pizzech
scene Bianca Piacentini**
costumi Cristiana Attorrese**
**vincitrici della I edizione del Concorso dedicato a Josef Svoboda “Progettazione di Allestimento scene e costumi di Teatro Musicale” riservato ai neo diplomati delle Accademie di Belle Arti di Macerata e Bologna 
light designer Nevio Cavina
Time Machine Ensemble
NUOVA PRODUZIONE

Il segreto di Susanna, opera dell’italo-tedesco Wolf-Ferrari composta nel 1909, mette in scena con leggerezza, ironia ed eleganza un vero e proprio elogio della sigaretta, oggetto, passatempo o vizio, come lo si voglia chiamare. Nell’intermezzo diventa una sorta di deus ex machina che fa il suo dovere per risolvere una situazione apparentemente senza via d’uscita: dopo avere inconsapevolmente minacciato la pax coniugale di una giovane coppia piemontese piccolo borghese, la sigaretta si trasforma in uno strumento di riappacificazione e di ritrovata felicità. La musica di Wolf-Ferrari è godibilissima e palpabili sono i riferimenti culturali cui il compositore si ispira, in particolare l’opera buffa settecentesca per la struttura drammaturgica, che ricorda molto la pergolesiana Serva padrona.

Completa il programma, il breve idillio musicale La scuola guida (durata 15 minuti) su testo di Mario Soldati, commissionato da Giancarlo Menotti per il Festival dei Due Mondi di Spoleto, dove fu rappresentato nel 1959 con la regia di Franco Zeffirelli. Rota e Soldati erano amici da molti anni, avendo già lavorato insieme a vari film, e questo propiziò il felice risultato di questa brevissima opera. L’azione si svolge interamente all’interno di un’automobile con due soli personaggi, Lui e Lei. Lui sta dando la prima lezione di guida a Lei, romantica signora che ha deciso di imparare a guidare esclusivamente per conoscere colui che le fa battere il cuore. Lei non è affatto versata per la guida e per di più è preda dell’emozione, col risultato che va a urtare contro un albero, fortunatamente senza conseguenze… tranne che Lei finisce tra le braccia di Lui e avviene l’inevitabile bacio, che è stato definito “il più lungo bacio della storia dell’Opera”!
La produzione sarà valorizzata dalla prima edizione del concorso per scenografi e costumisti che la Fondazione ha voluto dedicare al grande scenografo Josef Svoboda. Una nuova modalità, aperta agli studenti neo laureati delle Accademie di Belle Arti di Macerata e Bologna (partner del progetto), per valorizzare i giovani creativi che possono così vedere realizzato il proprio progetto scenico e avere la possibilità di valorizzare il proprio curriculum collaborando con registi professionisti.

La scuola di guida / Il segreto di Susanna

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy