Commercio e Impresa

La Regione Marche con delibera n. 158 del 19/02/2018 ha stabilito le procedure per la presentazione della S.C.I.A. da parte degli stabilimenti del settore alimentare e definito l'importo dei diritti sanitari in € 20,00.

Il registro delle cose antiche/usate è in vigore

Lo stabilisce un parere del Consiglio di Stato
L'art. 128 del TULPS che obbliga "i fabbricanti, i commercianti, gli esercenti e le altre persone indicate nell'art. 127 a tenere un registro delle operazioni su cose antiche o usate, in cui sono annotate giornalmente le operazioni" è ancora in vigore. Ciò è quanto emerge dal parere della Sezione Prima del Consiglio di Stato del 14 febbraio 2018.
Il decreto riguarda l'"Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell’articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124"

Abolito l’obbligo di comunicazione per le attività di vendita al dettaglio e somministrazione di alcolici

Resta fermo l'obbligo della denuncia per gli esercenti la vendita all’ingrosso.
L’Agenzia delle Dogane ha diramato una circolare interpretativa dell’art.29 del Testo Unico delle Accise, come recentemente modificato dalla L. 124 del 2017 (Protocollo RU 113015 del 9/10/2017)
Le Deliberazioni della Giunta Regionale N.1196 del 16/10/2017  e poi N. 1278 del 30/10/2017 hanno modificato l’art.28 delle Norme Tecniche di Attuazione (NTA) del Pianto di Tutela delle Acque (PTA) recante "Norme sulle acque reflue assimilate alle domestiche"

index

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy