[^] Avviso pubblico per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica Comune di Jesi | Comune di Jesi

Avviso pubblico per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica Comune di Jesi

IL DIRETTORE
Vista la LR del 16.12.2005 e succ. modifiche ed integrazioni (L.R. 32/2013)
Vista la DGR n. 492 del 07.04.2008
Vista il RRM n. 3 del 20.05.2014
Visto il D.L. 28 Marzo 2014 n.47, coordinato con la L. 23 maggio 2014 n.80
Vista la L.R. 49 del 27.12.2018
Vista il Decreto del Dirigente della P.F. Urbanistica, paesaggio ed informazioni territoriali, edilizia ed espropriazioni della Regione Marche n. 2 del 21.01.2019
Visto il Regolamento Comunale per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica approvato con Delibera di C.C. n. 101 del 24.06.2019

RENDE NOTO

che sono aperti i termini per la presentazione delle domande per la formazione della graduatoria degli aspiranti assegnatari di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica nel Comune di Jesi.

Art. 1 REQUISITI DI ACCESSO
Ai sensi dell’art. 20 quater LR 36/05 e s.m.i., alla data della presentazione della domanda, il richiedente deve risultare in possesso dei seguenti requisiti:

  1. essere cittadini italiani o di un Paese appartenente all'Unione Europea ovvero cittadini di paesi che non aderiscono all'Unione Europea, titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o possessori di permesso di soggiorno di durata biennale;
  2. avere la residenza o prestare attività lavorativa nell’ambito territoriale regionale da almeno cinque anni consecutivi
  3. avere la residenza o prestare attività lavorativa nel Comune di Jesi
  4. non essere titolari di una quota superiore al 50% della proprietà, uso, usufrutto o altro diritto reale di godimento, di un'altra abitazione, ovunque ubicata, adeguata alle esigenze del nucleo familiare che non sia stata dichiarata inagibile dalle autorità competenti, ovvero – limitatamente ad altra abitazione situata nel territorio nazionale – che non risulti unità collabente ai fini del pagamento dell'imposta comunale sugli immobili. Il requisito si considera posseduto nel caso in cui il titolare del diritto reale non abbia la facoltà di godimento dell’abitazione per effetto di provvedimento giudiziario.
  5. avere un reddito del nucleo familiare, calcolato ai sensi del D.P.C.M. n. 159 del 5.12.2013, non superiore al limite di valore ISEE stabilito con Decreto del Dirigente della P.F. Urbanistica, paesaggio ed informazioni territoriali, edilizia ed espropriazioni della Regione Marche n. 2 del 21.01.2019, pari a €11.721,00. Tale limite è aumentato del 20% per le famiglie monoparentali.
    In caso di dichiarazione ISEE con redditi pari a zero, per l’attribuzione del punteggio, l’interessato dovrà produrre apposita dichiarazione sostitutiva di notorietà attestante le fonti di sostentamento del nucleo familiare (Allegato A), che verrà valutata dalla Commissione preposta.
  6. non avere avuto precedenti assegnazioni in proprietà o con patto di futura vendita di alloggi realizzati con contributi pubblici o precedenti finanziamenti agevolati in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti Pubblici, salvo che l'alloggio non sia più utilizzabile o sia perito senza aver dato luogo a indennizzo o a risarcimento del danno.

Si precisa che i soggetti che occupano abusivamente alloggi di edilizia residenziale pubblica non possono partecipare alle procedure di assegnazione di alloggi della medesima natura per cinque anni successivi alla data di accertamento dell'occupazione abusiva.

I requisiti, debbono essere posseduti dal richiedente e, limitatamente a quelli di cui alle lettere d) ed f) anche da tutti i componenti del nucleo familiare al momento della presentazione della domanda e debbono permanere al momento dell'assegnazione e successivamente nel corso della locazione.

Art. 2 TERMINE E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di assegnazione, in regola con la normativa sul bollo, deve essere presentata entro e non oltre il giorno 20.12.2019 utilizzando l’apposito modello predisposto dall’ASP AMBITO 9 che assume forma e contenuto di dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà. Tale modulo è scaricabile dal sito istituzionale dell’ASP AMBITO 9 www.aspambitonove.it e/o reperibile presso la Portineria dell’ASP AMBITO 9 c/o Casa di Riposo.

La domanda dovrà pervenire agli Uffici dell’ASP AMBITO 9 nelle seguenti modalità:

  • Mediante raccomandata A/R indirizzata all’ASP AMBITO 9 – Via Gramsci n. 95 – 60035 Jesi, farà fede il timbro postale di spedizione. L’Amministrazione non risponde di eventuali disguidi postali
  • Consegnata a mano in busta chiusa presso la Portineria dell’ASP AMBITO 9 c/o Casa di Riposo - Via Gramsci n. 95 – 60035 Jesi (apertura al pubblico: lun. e merc. 10.00 – 13.30 giov. 15.00 – 17.30). Sulla busta deve essere indicata, oltre a nome, cognome e indirizzo del richiedente, la dicitura “ASP - Domanda per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica”. Verrà rilasciata al richiedente attestazione di ricevuta;
  • A mezzo di proprio personale indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo asp.ambitonove@emarche.it esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica certificata rilasciato personalmente al richiedente da un gestore di PEC (posta elettronica certificata) iscritto nell’apposito elenco tenuto dal CNIPA. In caso di trasmissione via PEC la domanda previamente sottoscritta, a pena di inammissibilità, dovrà essere scansionata in formato PDF ed allegata alla mail, unitamente a scansione di un valido documento di identità.

La mancata sottoscrizione della domanda, la mancata presentazione di copia del documento di identità in corso di validità, ovvero la mancata presentazione del permesso di soggiorno valido da parte dei cittadini di paesi che non aderiscono all'Unione Europea, comporterà l'esclusione della domanda stessa.

Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:

  • Copia ISEE in corso di validità corredata da DSU
  • Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà (obbligatorio in caso di valore ISEE pari a Zero)
  • Documentazione sanitaria (verbali di invalidità, attestazione handicap ai sensi L. 104/92)
  • Documentazione attestante la situazione abitativa relativamente all’alloggio improprio, inadeguato, antigienico.

Art. 3 - SUBENTRO NELLA DOMANDA
In caso di decesso dell'aspirante assegnatario subentrano nella domanda i componenti del nucleo familiare nel seguente ordine: il coniuge o il convivente more uxorio, il componente dell’unione civile o il convivente nella coppia di fatto di cui alla Legge 02/05/2016 n. 76, i figli, gli ascendenti, i discendenti, i collaterali, gli affini.

Art. 4 - ISTRUTTORIA DELLA DOMANDA
L'istruttoria è volta alla formazione della graduatoria provvisoria di assegnazione, con la quale si verificano i requisiti di ammissibilità delle domande e si assegnano i punteggi, determinati in base a condizioni soggettive e oggettive, conformemente a quanto stabilito all’allegato A della L.R. 36/2005.
L’istruttoria delle domande è eseguita da un’apposita Commissione dell’ASP AMBITO 9, così come stabilito all’art. 15 del Regolamento Comunale.

La mancata dichiarazione dei requisiti e delle condizioni previsti dal presente Avviso Pubblico comporterà:

  • per i requisiti previsti per l'accesso, l'esclusione dalla domanda;
  • per gli altri casi, la mancata attribuzione del punteggio.

L'ASP AMBITO 9, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 71 e seguenti del D.P.R. 28/12/2000 n. 445 procederà ad effettuare idonei controlli anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazione sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 del citato D.P.R. Ferma restando la responsabilità penale in caso di dichiarazioni mendaci, formazione o uso di atti falsi qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante ed i componenti il suo nucleo familiare, decadono dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato.

Al fine di accertare l'adeguatezza dell'abitazione, in sede di attribuzione del punteggio, si fa riferimento alla composizione del nucleo familiare del richiedente l'alloggio. Quanto alla dimensione dell’alloggio, la condizione di inadeguatezza autocertificata dal richiedente, verrà verificata dai tecnici del settore competente del Comune di Jesi prima della formale assegnazione. Il mancato riscontro di quanto autodichiarato comporta la perdita del relativo punteggio con conseguente aggiornamento della posizione in graduatoria. La presentazione di false autocertificazioni comporta l’automatica esclusione dalla graduatoria degli alloggi ERP e la segnalazione alle autorità giudiziarie competenti.

Art. 5 - FORMAZIONE E VALIDITA’ GRADUATORIA
La Commissione, nella formulazione della graduatoria, in caso di parità di punteggio, darà la precedenza nella collocazione in graduatoria e nell'ordine alle domande che abbiano conseguito i punteggi per le seguenti condizioni:

  1. alloggio da rilasciarsi per i motivi indicati dall’art. 1\2, lettera B, punto 6 del presente Regolamento
  2. alloggio improprio;
  3. alloggio procurato a titolo precario;
  4. alloggio inadeguato al nucleo familiare;
  5. presenza di portatori di handicap nel nucleo familiare;
  6. presenza di minori nel nucleo familiare.

Se continua a permanere la parità di condizione viene data precedenza alle famiglie con reddito ISEE più basso. In caso di ulteriore parità si procede a sorteggio.
La Commissione trasmette al Comune di Jesi la graduatoria redatta in base alla valutazione delle domande pervenute; il Dirigente dell’Area Servizi Tecnici approva la medesima graduatoria con proprio atto dirigenziale e procede alla sua pubblicazione -nel rispetto della privacy- sul sito web del Comune di Jesi, dell’ASP AMBITO 9 e presso la sede regionale dell’ERAP Marche, per 15 giorni consecutivi.
Dell’avvenuta pubblicazione della medesima graduatoria provvisoria verrà data diffusione anche tramite appositi comunicati stampa. Entro il termine dei suddetti 15 giorni, i soggetti interessati possono presentare al Direttore dell’ASP AMBITO 9 eventuali opposizioni; trascorso tale periodo la Commissione di cui sopra esamina i ricorsi pervenuti ed aggiorna, se ritenuto opportuno, la graduatoria nella sua versione definitiva, la quale sarà approvata con decreto del Dirigente dell’Area Servizi Tecnici.
La graduatoria definitiva è esecutiva dal primo giorno di pubblicazione all’Albo Pretorio ed è previsto l’aggiornamento con cadenza annuale. A tal fine saranno emanati avvisi pubblici per consentire la presentazione di nuove domande ovvero per integrare quelle precedentemente presentate.

Art. 6 - CANONE DI LOCAZIONE
Il canone di locazione dovuto dagli assegnatari è calcolato ed aggiornato annualmente dall’ente gestore ERAP di Ancona secondo quanto previsto dall’art. 20 quater-decies e 20 quinquiesdecies della L.R. 36/2005 e ss.mm.ii.

Art. 7 - TRATTAMENTO DATI PERSONALI
I dati personali e sensibili forniti dagli interessati formeranno oggetto di trattamento nel rispetto del D.Lgs. 30/06/2003 n. 196 e succ. mod. e del Regolamento 27/04/2016 n. 2016/679/UE (General Data Protection Regulation – GDPR). Per trattamento si intende la raccolta, registrazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distribuzione dei dati personali ovvero la combinazione di due o più di tali operazioni. Tali dati verranno trattati per finalità di rilevante interesse pubblico, esclusivamente nell’ambito delle attività inerenti i bandi di E.R.P. sovvenzionata, utilizzando strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza. I dati potranno essere trattati anche utilizzando strumenti automatizzati atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi. Inoltre, i dati potranno essere trattati anche da Enti pubblici coinvolti nell'attività dei predetti bandi. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria. In sede di presentazione della domanda di assegnazione, il richiedente dovrà dichiarare di accettare il trattamento dei propri dati personali nei limiti previsti dalla normativa sopra citata.

Art. 8 DISPOSIZIONI GENERALI
Per quanto non previsto nel presente bando, valgono le vigenti disposizioni in materia di edilizia residenziale pubblica ed in particolare quelle contenute dalla disciplina soprarichiamata.

Avviso pubblico per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica Comune di Jesi

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy